La BEI finanzia gli eco-quartieri francesi

La BEI ha accordato un finanziamento da 76 mln di euro per la realizzazione di 2 eco-distretti che ospiteranno circa 12.500 persone in abitazioni dagli elevati standard ambientali

BEI(Rinnovabili.it) – Nuovo primato per la BEI, la Banca Europea degli Investimenti, che per la prima volta ha deciso di finanziare gli eco-quartieri francesi accordando un prestito del valore di 76 milioni di euro. Il finanziamento, firmato per lo sviluppo degli eco-distretti, è stato siglato alla presenza di Laurent Fabius, ministro francese degli Affari esteri e dello Sviluppo Internazionale.

L’impegno economico si concentrerà sul risanamento e sulla riconversione delle aree industriali dismesse localizzate nel centro di Rouen e che interessano entrambe le sponde della Senna che verranno trasformati in due eco-quartieri, Flaubert e Luciline, che diverranno una nuova attrattiva per la popolazione.

Il progetto «Grand Projet Seine Ouest» coinvolgerà secondo le stime circa 12.500 persone che potranno beneficiare di due nuove aree residenziali. Le nuove abitazioni vanteranno infatti elevate prestazioni ambientali, aree ricreative ma anche negozi e servizi al cittadino che migliorando l’offerta ne aumenteranno l’attrattiva.

 

Philippe de Fontaine Vive, Vicepresidente della BEI ha accolto con favore l’accordo dichiarando “Sono molto lieto di firmare questo primo finanziamento della BEI in Francia per eco-quartieri con Metropolis e la città di Rouen. Si tratta di un finanziamento fondamentale. Questa è una questione importante a livello nazionale e il progetto è ecologico pur essendo innovativo e socialmente responsabile. Così è l’Europa: azioni concrete nel cuore delle città e dei territori per il futuro delle giovani generazioni.”