La BEI finanzia i progetti green di Lahti

Un finanziamento BEI da 150mln di euro aiuterà Lahti a portare avanti una ristrutturazione energetica, intervenendo anche su rifiuti e mobilità

Finanziamento BEI (Rinnovabili.it) – Arriva dalla Banca Europea per gli Investimenti il sostegno economico necessario ad aumentare la crescita e lo sviluppo della città finlandese Lahti. La BEI ha infatti recentemente accordato un prestito a lungo termine del valore di 150 milioni di euro destinati alla riqualificazione della città attraverso l’adozione di programmai di mobilità, di istruzione, sport, energia e gestione dei rifiuti.

 

“Il rinnovamento urbano e la rigenerazione nel perseguimento delle città più sostenibili e competitive è un obiettivo strategico prioritario della BEI. Siamo quindi particolarmente lieti di questa convenzione con il Comune di Lahti, in quanto ci permetterà di finanziare investimenti atti a soddisfare la crescente popolazione e promuovere lo sviluppo economico futuro. Questa terza collaborazione con il Comune di Lahti dimostra anche il continuo sostegno della BEI per gli investimenti infrastrutturali urbani della città in diversi settori”, ha detto Jonathan Taylor, Vicepresidente della BEI responsabile per i prestiti in Finlandia.

“La cooperazione con la BEI ha fornito Lahti un fondo economico a condizioni favorevoli per i nostri investimenti chiave, che intendono promuovere il benessere delle persone e la crescita sostenibile della città. Riteniamo che la partnership dimostri un apprezzamento per il lavoro che è stato svolto e le scelte strategiche fatte a Lahti”, ha commentato Jyrki Myllyvirta, sindaco della città.

 

Grazie al prestito della BEI, la qualità della vita dei residenti di Lahti sarà migliorata, come saranno rinnovati non solo i centri sanitari, scuole, asili e case per anziani, ma verranno creati anche nuovi percorsi ciclabili, parchi e spazi verdi. I sistemi di trasporto – soprattutto la ristrutturazione di strade e la modernizzazione delle infrastrutture di trasporto – ridurranno i tempi di percorrenza e i costi operativi dei veicoli, promuovendo in tal modo un trasporto pubblico più sostenibile. La ricostruzione o la ristrutturazione di edifici pubblici potranno anche produrre risparmio energetico derivante dalla coibentazione di pareti e tetti, la sostituzione di finestre e altre misure di efficienza energetica. Il progetto promuovere la crescita economica a lungo termine nel comune e nella regione nel suo complesso.