Corsia veloce per l’innovazione: l’Ue finanzia i 5 progetti migliori

Per dare nuovi stimoli al comparto la Commissione Ue ha stanziato 100 mln di euro per i 5 vincitori del progetto “Corsia veloce per l’innovazione”

Corsia veloce per l'innovazione(Rinnovabili.it) – Per dare nuova linfa all’innovazione la Commissione europea ha annunciato lo stanziamento di un fondo del valore di 100 milioni di euro per quella che è stata definita la “Corsia veloce per l’innovazione” (CVI) e cinque premi da assegnare a chi saprà distinguersi con progetti dedicati. Il programma CVI, elaborato nell’ambito di Orizzonte 2020 nasce come stimolo e sostegno all’economia europea e al settore dell’innovazione tecnologica come volano di crescita per il futuro offrendo ad imprese e organizzazioni sovvenzioni che permettano di portare fino alla fase commerciale i progetti ritenuti migliori.

 

Máire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la ricerca, l’innovazione e la scienza, ha dichiarato: “I primi inviti a presentare proposte nel quadro di Orizzonte 2020 hanno avuto un enorme successo, con oltre 17 000 proposte già pervenute. Sono favorevolmente colpita dall’evidente aumento dell’interesse dell’industria, in particolare delle piccole imprese. Oggi stiamo dando il via alla presentazione di proposte per il 2015 e sono fiduciosa che saranno numerosissime. La corsia veloce per l’innovazione e i nuovi premi offriranno ancora più opportunità per la partecipazione degli innovatori di tutta Europa. Queste misure contribuiscono ad aumentare la competitività dell’Europa e a creare crescita e occupazione”.

 

Da gennaio 2015 gli interessati potranno inviare le domande di presentazione dei progetti sapendo che “ad essere finanziati saranno i piccoli consorzi composti da 3-5 organizzazioni con una forte partecipazione delle imprese per consentire alle idee più promettenti di completare il processo per accedere al mercato. La CVI è aperta alle idee di tutti i settori tecnologici o applicativi e a tutti i soggetti giuridici stabiliti nell’UE o in un paese associato a Orizzonte 2020”. Ad essere coperte dai finanziamenti saranno 3 aree tematiche di ricerca: salute (premio per la riduzione dell’uso degli antibiotici, premio per lo scanner degli alimenti), ambiente (premio per la riduzione dell’inquinamento atmosferico) e TIC (condivisione collaborativa dello spettro, premio per la trasmissione ottica).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui