Energia: l’Ue finanzia la diffusione dell’energia con 750 mln

Per aumentare la sicurezza energetica e l’approvvigionamento l’Ue ha deciso di finanziare lo sviluppo dell’energia tra gli Stati membri con 750 mln di euro

energia(Rinnovabili.it) – Dopo i fondi riservati ai 225 progetti ambientali assegnati durante la settimana scorsa, la Commissione europea ha stabilito che ai progetti infrastrutturali per la diffusione dell’energia saranno riservati 750 milioni di euro.

La prima tranche per la presentazione dei progetti nell’ambito del meccanismo Connecting Europe Facility (CEF), che vuole aiutare i principali progetti per la realizzazione e il rafforzamento delle infrastrutture energetiche transeuropee, è stata ufficialmente aperta e darà priorità ai progetti del settore gas ed elettricità che si impegneranno a garantire sicurezza degli approvvigionamenti e limitare l’isolamento energetico di alcuni stati membri. I progetti inoltre potranno anche aiutare il completamento del mercato interno dell’energia dell’UE e all’integrazione delle energie rinnovabili nella rete energetica.

 

“Questo è un passo cruciale. Questo enorme sostegno finanziario dell’UE farà una solida differenza. L’attuale crisi in Ucraina sottolinea l’importanza di migliorare le infrastrutture energetiche e la costruzione delle interconnessioni mancanti tra gli Stati membri al fine di migliorare la sicurezza energetica dell’UE. In generale gli Stati membri possono solo aiutarsi a vicenda con le forniture di energia, se sono ben collegati. Inoltre il miglioramento delle infrastrutture energetiche è un prerequisito per il completamento del mercato interno dell’energia a vantaggio dei consumatori e delle imprese nel UE” ha dichiarato Günther Oettinger Commissario europeo all’energia.