Con Chanel la finanza verde è di moda

Lo storico marchio di moda francese ha piazzato 600 milioni di euro in obbligazioni legate agli obiettivi di sostenibilità.

Con la finanza verde, la maison francese si prepara alla transizione

(Rinnovabili.it) – Chanel ha emesso titoli obbligazionari per 600 milioni di euro legati alle performance dell’azienda in materia di sostenibilità. La casa di moda francese ha deciso di puntare sulla finanza verde per accelerare la conversione delle sue attività verso un modello complessivamente più attento all’impatto ambientale. Quelli emessi giovedì 24 settembre sono i primi titoli ‘verdi’ per Chanel, che negli ultimi anni ha cercato di posizionarsi all’avanguardia nella trasformazione del settore.

Sforzi che, per il momento, si erano fermati a iniziative come il bando di alcuni materiali utilizzati solitamente nell’abbigliamento o per le borse, oppure l’aumento della quota di energia da fonti rinnovabili che va a costituire il mix dei negozi dell’azienda. Il passo in avanti verso la finanza verde è quindi anche un salto qualitativo.

Leggi anche  Fashion Pact, l’impegno climatico di 32 big della moda

Le ‘obbligazioni legate alla sostenibilità’ di Chanel sono ancorate agli obiettivi per la sostenibilità fissati dall’azienda e hanno un orizzonte temporale tra i cinque e i dieci anni. Se, alla scadenza, Chanel non avrà raggiunto questi obiettivi prefissati, che consistono nel taglio delle emissioni sia in azienda sia lungo l’intera filiera, il detentore potrà incassare un premio aggiuntivo. Secondo quanto comunicato dalla casa di moda, una parte degli introiti derivati dal piazzamento delle obbligazioni potrà essere reimpiegato in investimenti su start-up che si occupano dello sviluppo di materiali alternativi alla plastica o alla pelle.

“E’ un passaggio logico”, ha commentato il capo dell’unità finanziaria di Chanel, Philippe Blondiaux, “Stiamo rendendo la strategia finanziaria coerente con la strategia dell’azienda, che è incentrata attorno alla transizione verso un modello più sostenibile.

La prima infornata di obbligazioni ha ricevuto un riscontro più che positivo dagli investitori. Chanel ha ricevuto richieste pari a 600 milioni di euro solo per i titoli con scadenza più breve, che hanno un rendimento dello 0,548%, e richieste ancora maggiori, pari a 750 milioni di euro, per i titoli a più lunga scadenza, cui è associato un rendimento dell’1,059%.

Leggi anche Moda e sostenibilità vanno a braccetto grazie alle t-shirt 100% eco-friendly

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui