Politiche espansive fino alla crescita, Gualtieri guarda al G20 e punta sullo sviluppo sostenibile

La ricetta del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in vista della presidenza italiana. Proposte mirate per la finanza ‘verde’, investimenti per la lotta ai cambiamenti climatici, un sistema fiscale più equo, e la transizione ecologica come obiettivo. Sono sei le priorità da perseguire, dalla sanità a un’Agenda verde carica di Green deal in spirito europeo

gualtieri
By Raul Mee (EU2017EE) – Flickr, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=62450833

di Tommaso Tetro 

Continuare con politiche espansive fino alla nuova crescita. Questa la ricetta che il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha in mente in vista della presidenza italiana del G20; e gli ingredienti che vorrebbe fossero usati sono a base di sviluppo sostenibile: con proposte mirate per la finanza ‘verde’, investimenti per la lotta ai cambiamenti climatici, un sistema fiscale più equo, e la transizione ecologica come obiettivo. Poi mette in fila una serie di priorità da perseguire, che vanno dalla sanità a un’Agenda verde carica di Green deal in spirito europeo.

“Siamo convinti dell’importanza di continuare a seguire politiche fiscali e monetarie espansive fino a quando non saremo tornati su un sentiero consolidato di crescita – scrive in un intervento su il Sole 24 Oreritirare anzitempo il supporto all’attività economica sarebbe un grave errore. Occorrerà semmai orientare la politica di bilancio verso la spinta agli investimenti; non vogliamo e non possiamo accontentarci di un ritorno alla normalità”

Con la presidenza italiana al G20 – osserva Gualtieri – ci si impegna “a contribuire a un rilancio del multilateralismo come fondamento della cooperazione internazionale, grazie anche al fondamentale contributo della nuova amministrazione statunitense”; gli Usa – dice – finalmente sono ritornati, come ha fatto annunciato il nuovo presidente Joe Biden. “Sono fiducioso – rileva – che sapremo fare importanti progressi su una serie di argomenti delicati ma cruciali, come la salute, il clima e la crescita sostenibile”. 

L’Italia punta su sei priorità per il G20 Finanze, dalla promozione della salute pubblica come “bene comune globale“, alla creazione di un ad hoc per investimenti e crescita, focalizzato su innovazione e digitalizzazione; da un sistema finanziario globale collegato alla transizione ecologica e resiliente ai cambiamenti climatici, alle nuove “prospettive di sviluppo dei Paesi più vulnerabili”, passando per l’Agenda verde su cui ruoterà la presidenza italiana e un sistema internazionale di imposizione fiscale “più equo e sostenibile”.

“Per contrastare e superare una crisi globale è necessaria una risposta globale – conclude Gualtieri – è giunto il momento di unire le forze per dare forma a una società più inclusiva e sostenibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui