26 Ottobre 2021
HomeGreen EconomyGreen Market

Green Market

Il mercato dei carbon offset deve puntare sulla lotta alla deforestazione

Il grosso dei progetti in cui le aziende investono è su piccola scala e riguarda la riforestazione. Così è più facile quantificare la CO2 compensata, ma non si rafforzano davvero gli ecosistemi

Il Consiglio dell’UE è pronto a combattere contro l’ETS edifici e trasporti

L’organo europeo che riunisce i ministri competenti dei Ventisette è scettico verso una misura che farà gravare parte del peso della transizione sui cittadini. Il presidente di turno sloveno: “Abbiamo molte riserve”

Anche gli USA vogliono la carbon border tax

Introdotto nel pacchetto sul budget, un provvedimento gigantesco che vale 3.500 mld di dollari, uno schema della tassa sul carbonio alla frontiera a stelle e strisce. Pochi i dettagli, ma l’architettura è simile a quella UE

Parte il mercato del carbonio cinese, prezzo della CO2 a 8 dollari

L’ETS di Pechino al primo giorno di contrattazioni, dopo 10 anni di preparativi. Avvio migliore del previsto, scambiati permessi per 32 mln di dollari. Il ministero dell’Ambiente annuncia “presto” l’allargamento ad altri settori industriali oltre quello energetico

Tutti i dettagli del nuovo ETS UE e del suo ‘gemello’

Nella proposta presentata con il pacchetto Fit for 55, sale al 61% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2005 l’obiettivo di riduzione delle emissioni per i settori coperti dal mercato del carbonio comunitario. La Commissione presenta anche un ETS parallelo per trasporti e riscaldamento degli edifici. Poche le modifiche all’Effort Sharing Regulation

Come funziona la nuova tassa sul carbonio alla frontiera dell’UE

Il Carbon Border Adjustment Mechanism coprirà, all’inizio, ferro, acciaio, cemento, fertilizzanti, alluminio e generazione elettrica. A regime dal 1° gennaio 2026, ma una fase transitoria senza scambio di quote inizierà già nel 2023. La Commissione pasticcia con i permessi gratuiti dell’ETS, che sopravviveranno fino al 2035. E sul destino del CBAM resta sempre la ghigliottina del WTO, a cui la carbon border tax europea puzza troppo di protezionismo

Fermate la babele di ETS, serve un prezzo del carbonio globale

La Net Zero Asset Owner Alliance propone un sistema ibrido che tenga insieme e armonizzi gli strumenti già esistenti: un corridoio di prezzi, compresi tra un tetto massimo e una soglia minima stabiliti a priori

Come sarà la riforma ETS UE: ecco la bozza

Mancano le indicazioni sulla sforbiciata al numero complessivo di quote. Manca anche la percentuale del fattore di riduzione lineare. Insieme, sono i due pilastri portanti della riforma e ne determinano la qualità

Il carbone termico manda in bancarotta l’Asia

L'80% della nuova capacità che sta per essere installata nel mondo dipende da 5 paesi: Cina, India, Indonesia, Giappone e Vietnam. Ma il carbone termico è già antieconomico in un caso su 4. E le fer diventeranno più convenienti del carbone ovunque già nel 2026

La nuova direttiva ETS affila la ghigliottina per i permessi a inquinare

I punti chiave della riforma: riduzione una tantum del tetto massimo, ritiro annuale delle quote accelerato, meccanismo di Market Stability Reserve sotto steroidi, stop a quote gratuite per i settori coperti anche dal CBAM e aggiunta del settore navale

GREEN MARKET

GREEN JOB

FINANZA SOSTENIBILE