Rinnovabili: l’UK presenta nuovi aiuti per 95 mln di sterline

Nonostante i nuovi aiuti il settore delle rinnovabili Uk non crede che il sostegno sarà utile ad eolico e eolico offshore, che hanno in progetto numerose nuoce centrali

rinnovabili(Rinnovabili.it) – Dopo la dichiarazione del governo britannico di un nuovo fondo a sostegno del settore delle rinnovabili, valore 95 milioni di sterline, l’eolico nazionale ha dichiarato di sentirsi deluso per il ruolo riservatogli all’interno delle nuove sovvenzioni. I nuovi aiuti non saranno sufficienti a supportare un adeguato sviluppo delle fonti nei prossimi 5 anni, questo quanto rimproverato anche dalla Renewables UK, che prevede un aumento di potenza istallata supportato dai nuovi sussidi di soli 200 MW eolico.

Il Dipartimento di Energia e cambiamenti climatici (DECC) ha confermato oggi che offrirà un ulteriore sostegno da 15 milioni di sterline indirizzato alle tecnologie energetiche più mature tra cui elenca l’eolico onshore e i parchi solari, aumentando il budget a loro riservato a 65 milioni di sterline.

I fondi supplementari sono stati assegnati in risposta alle preoccupazioni da parte degli sviluppatori, che hanno ritenuto la somma precedentemente assegnata di 205 milioni di sterline insufficiente a guidare i nuovi investimenti in tutto il settore. In particolare, avrebbe fornito solo il supporto per un nuovo progetto eolico offshore, quando ce ne sono cinque o sei attualmente in fase di elaborazione.

 

Il supplemento economico, accolto con favore dall’industria, è stato però preso in esame da Gordon Edge, direttore della politica per RenewableUK, che ha affermato come i nuovi bilanci potrebbero essere in grado di supportare circa 700 MW di nuova potenza eolica onshore e 800 MW di eolico offshore da costruire nei prossimi anni.

“Così, mentre la nuova tranche di aiuti è la benvenuta, la posizione del vento onshore rimane praticamente invariata e l’offshore ha ricevuto un piccolo supplemento a favore della costruzione di nuova capacità” ha spiegato Edge. “Il fondo è il benvenuto, ma non è in alcun modo un fattore rivoluzionario per il settore” ha concluso ricordando che ci sono in progetto almeno 3 impianti offshore per una capacità totale di 1 GW e per questo il finanziamento non sarà di fondamentale importanza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui