Unione d’intenti per la sostenibilità delle aree produttive

Siglato il protocollo tra Ambiente Italia, Cresme Consulting e Legambiente per l’attuazione delle Linee Guida emanate dal Ministero dell’Ambiente e finalizzate alla riqualificazione sostenibile delle aree produttive italiane

Unione d’intenti per la sostenibilità delle aree produttive

 

(Rinnovabili.it) – Patto a tre per promuovere una politica industriale meno inquinante sul territorio italiano. Legambiente, Ambiente Italia e Cresme Consulting uniranno le rispettive competenze per accorciare il gap che ancora separa l’Italia da uno sviluppo produttivo sostenibile. In questo contesto il Belpaese ha avuto una visione fortemente anticipatrice rispetto agli Paesi europei grazie all’emanazione nel 1998 del d.lgs. Bassanini che affidava alle Regioni e alle Province autonome il compito di regolamentare, attraverso proprie leggi, lo sviluppo delle aree industriali e in particolare di Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) Ad oggi, tuttavia, sono ancora poche le Amministrazioni che hanno provveduto a legiferare in materia, in parte soprattutto per l’assenza di criteri univoci a cui fare riferimento per la costruire un modello di APEA.

 

Il nuovo protocollo d’intesa si inserisce proprio in questo contesto, con il preciso obiettivo di promuovere politiche, azioni e progetti per lo sviluppo di un diffuso processo di ammodernamento e riconversione delle aree produttive secondo criteri di qualità ambientale, sostenibilità e competitività delle aziende insediate. Per ottenere ciò ogni partner metterà in gioco le specifiche competenze ed esperienze nei diversi campi e ambiti di impegno operativo:

 

LEGAMBIENTE per le azioni di tutela e valorizzazione dell’ambiente, delle risorse naturali, della salute e per le attività di informazione e formazione improntate allo sviluppo sostenibile;

AMBIENTE ITALIA per la sua pluriennale esperienza in materia di ricerca, progetti e consulenza per la sostenibilità, che in materia di aree produttive si è concretizzata nella redazione di linee guida per le APEA (Provincia di Milano), supporto tecnico-scientifico alla Rete Cartesio, coordinamento del progetto LIFE Eta Beta, studi di fattibilità in 4 aree produttive nelle Regioni Obiettivo Convergenza per conto del Ministero dell’ambiente.

CRESME CONSULTING che ha curato per conto del Ministero dell’Ambiente la redazione delle Linee Guida su Apea e EcoAP nell’ambito del PON-Gas Ambiente.