Biennale di Architettura: Kuma e Mancuso presentano “un manifesto per la città del futuro, oggi”

Appuntamento alle 11.30 in streaming alla Biennale di Architettura per l’incontro tra Kengo Kuma e il botanico Stefano Mancuso per indagare il legame tra architettura e natura

Welcome, feeling at work - credit Kengo Kuma associates
Welcome, feeling at work – credit Kengo Kuma associates

Protagonista dell’evento alla Biennale di Architettura il progetto Welcome di Kengo Kuma, in costruzione a Milano

(Rinnovabili.it) – Questa mattina a partire dalle 11.30 presso il Padiglione Italia, Kengo Kuma e Stefano Mancuso saranno protagonisti della Biennale di Architettura di Venezia con l’incontro “Un manifesto per la città del futuro”.

L’evento sarà trasmesso live sulle pagine Facebook di Welcome Milan e Resilient Communities e permetterà di indagare come l’architettura ed il verde possano diventare la risposta del futuro delle nostre città, una soluzione urbanistica al cambiamento climatico. A Milano il maestro dell’architettura organica Kengo Kuma è impegnato nella costruzione di “Welcome, feeling at work”, l’ufficio biofilico che sorgerà nel Parco Lambro al posto della ex area Rizzoli.

Leggi anche Singapore porta la città ideale ad Expo 2020

Durante l’incontro virtuale alla Biennale di Architettura questo nuovo progetto sarà protagonista del dialogo, per poter rispondere alla domanda “Può la biofilia migliorare le condizioni di lavoro negli uffici del futuro?”.

L’incontro è realizzato da Europa Risorse, piattaforma indipendente, e Pine Bridge Benson Elliot i costruttori di Welcome, feeling at work. Durante l’incontro il progetto di Kuma per Milano si trasformerà nell’esempio da cui trarre ispirazione per comprendere il dialogo tra uomo e natura, tra architettura ed ambiente, individuando una strada percorribile a tutti che possa assicurarci un futuro.

Leggi anche Telosa: la città più sostenibile del mondo costruita da zero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui