Design biofilico: ecco come sarebbe l’appartamento di Friends con un restyling green

Reimmaginare una delle icone anni ’90, l’appartamento di Friends seguendo i principi del design biofilico. L’interessante esperimento condotto da HomeFresh

design-biofilico
credits: HomeFresh

Inserire elemento naturali, giochi d’acqua, arredi in legno e forme curve per un design senza tempo

(Rinnovabili.it) – Il design biofilico supera anche il passare del tempo e fa un tuffo negli anni ’90 per immaginare come sarebbe il celebre appartamento di Monica nella sitcom Friends, se fosse ripensato in chiave green.

E il risultato è senza dubbio sorprendente. Inserire la natura all’interno delle architetture infatti le rende senza tempo. A giocare magistralmente con le immagini, è il team di HomeFresh da sempre impegnato nel rendere gli ambienti indoor luoghi sani e piacevoli da vivere.

Per applicare un design biofilico all’appartamento di Friends, HomeFresh ha reimmaginato stanza per stanza secondo i principi chiave di questa nuova tendenza.

Tra verde pensile e legno

design-biofilico
credits: HomeFresh

Partendo dalla cucina, il focolare della casa sia nella vita reale che nella serie tv. Qui i designer hanno creato un luogo in equilibrio tra “dinamismo e tensione”. I ripiani in marmo bianco sono in contrasto con i pannelli in legno scuro degli armadi, mentre l’immancabile piccolo orto domestico aggiunge un elemento multisensoriale alla stanza.

In soggiorno è la fontana d’acqua ad attrarre subito l’attenzione. Secondo il design biofilico lo scorrere dell’acqua agisce positivamente sulla frequenza cardiaca, sulla pressione sanguigna e sull’attenzione. Tutti i complementi d’arredo sono studiati per essere un “rifugio”, ovvero un luogo protetto dalle condizioni ambientali esterne, come la poltrona ad uovo.

Sia nel bagno che nella camera da letto, il design biofilico dimostra l’importanza delle linee curve piuttosto che degli spigoli vivi. Conchiglie, sanitari in pietra grigia, verde pensile arricchiscono l’ambiente, mentre è la luce al LED a trasformare l’ambiente in caso di assenza di finestre come nel bagno.

Il deisgn biofilico per ridare vita ad uno spazio morto

Per i designer di HomeFresh il ritorno al rattan come materiale d’arredo potrebbe facilitare un passaggio alla biofilia. Così come elementi in legno naturale, veri e propri rami d’albero che proiettano l’occupante dalla città verso la natura.

Ultimo ma non meno importante l’uso del verde pensile. Anche luoghi di passaggio o residuali, come potrebbe essere il semplice pianerottolo di un appartamento, se arricchiti di una parete verde improvvisamente si trasformano, dando vita ad un angolo morto.

Il lavoro svolto dai designer di HomeFresh è sicuramente da apprezzare, attraverso il loro sito si può fare un vero e proprio tour virtuale dell’appartamento di Friends rivisitato secondo un design biofilico.

Articolo precedente“Muri elastici” per generare energia dagli oceani
Articolo successivoContrasto dissesto idrogeologico, 13 cantieri aperti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui