Inaugurato a Londra il nuovo Royal College of Art di Herzog

Flessibilità, efficienza, materiali robusti e tradizionali, ventilazione naturale e qualità, apre a Battersea il nuovo campus del Royal College of Art

royal-college-of-art
credits: Herzog & de Meuron

La costruzione è iniziata nel 2018 su progetto degli svizzeri Herzog & de Meuron

(Rinnovabili.it) – Il quartiere di Battersea a Londra ha un nuovo edificio di cui potersi vantare, il campus del Royal College of Art progettato da Herzog & de Meuron per la celebre istituzione inglese.

La parola d’ordine del progetto doveva essere flessibilità, per permette la convivenza di laboratori di ricerca e sale espositive, plasmando gli spazi dedicati al design ed all’innovazione su larga scala che vanno dagli oggetti comuni, all’industria delle auto, fino agli edifici o ai vestiti.

Connettività e flessibilità

Il Royal College of Art si estende per 15.500 mq suddivisi nei due blocchi da 4 e 8 piani. Mentre i laboratori sono collocati ai piani terra, con le ampie vetrate che si affacciano sulla strada, i piani superiori sono riservati alle aule studio. Un grande hangar a doppia altezza genera un’aula per le esposizioni più ingombranti, prevedendo anche un’apertura direttamente sulla strada adiacente e trasformando così quest’area un un’estensione della via pubblica.

Materiali robusti e semplici

Oltre ad essere inondati dalla luce naturale delle grandi vetrate, gli ambienti possono beneficiare della ventilazione naturale. Inoltre le grandi piastre di cemento dei pavimenti si estendono a sbalzo verso l’esterno, creando un naturale ombreggiamento dei laboratori al piano terra e facilitando gli spostamenti tra un ambiente e l’altro anche in caso di maltempo.

Gli interni sono in acciaio e calcestruzzo, mente le facciate sono prevalentemente in mattone grezzo che, in alcune aree, risulta perforato per ventilare naturalmente alcuni ambienti come l’officina o lo studio di scultura.

Leggi anche Completato il centro ricerca di Astra Zeneca firmato Herzog e de Meuron

Il Research Building del campus di Battersea si discosta dalle altre facciate per le alette verticali bianche calibrate sulla facciata per ridurre il guadagno solare e l’abbagliamento e facilitare la ventilazione naturale.

Resilienza ambientale

Il Royal College of Art ha ottenuto la certificazione BREEAM Exellent, grazie alla forte connotazione riservata alla componente passiva, come la ventilazione o l’illuminazione naturale. La flessibilità dell’involucro ed i materiali durevoli a bassa manutenzione abbattono i costi di gestione dell’edificio, mentre un sistema di pannelli fotovoltaici alimenta il complesso di energia rinnovabile. Oltre agli impianti solari, una parte della copertura è destinata a giardino pensile, per migliorare le qualità igrotermiche interne e favorire la biodiversità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui