Klimatorium, un’onda di legno per il centro di ricerca sul clima

Inaugurato in Danimarca il nuovo hub di ricerca sul clima. Klimatorium è stato progettato da 3XN e SLA Architects e coniuga materiali semplici con strategie di salvaguarda attive.

Foto_Thomas_Mølvig_Klimatorium
Foto_Thomas_Mølvig_Klimatorium – https://3xn.com/

Gli spazi esterni di Klimatorium sono stati disegnati seguendo le linee isobare metereologiche della zona

Gli architetti di 3XN ed i paesaggisti della SLA Architects hanno ultimato il progetto per il Klimatorium di Lemvig, in Danimarca. Il centro di ricerca sul clima, prende ispirazione nella sua forma dalla strutture storiche per la costruzione delle barche, tipico dei paesi che si affacciano sullo splendido fiordo di Limfjord. Una gigantesca onda di legno segna la facciata principale dell’edificio, creando uno spazio pubblico accogliente e riparato facilmente identificabile.

Leggi anche Cosa c’entra il cambiamento climatico con l’alluvione in Germania e nord Europa?

Un elemento chiave del design è stato quello di creare un edificio accogliente con chiari riferimenti alla funzione dell’edificio e alla sua posizione nel porto di Lemvig. L’onda piastrellata in legno conferisce all’edificio una forte identità sia all’interno che all’esterno, diventa un punto di ritrovo e luogo di incontro sociale per i dipendenti e gli ospiti di Klimatorium, nonché per le persone di Lemvig“, afferma Jan Ammundsen, architetto e senior partner di 3XN.

Klimatorium è un mini-hub di ricerca innovativo e creativo che permetterà di studiare il cambiamento climatico ed i problemi da esso generati. I materiali impiegati sono semplici: vetro, legno, acciaio, e conferiscono al Klimatorium un aspetto contemporaneo ma iconico.

Al suo interno l’edificio accoglie spazi per uffici, sale riunioni, aree comuni, una caffetteria ed un’area espositiva, il tutto finalizzato a migliorare le sinergie sociali.

Il Corridoio Climatico del Klimatorium

Gli spazi esterni sono stati progettati dalla SLA Architects seguendo le linee isobare metereologiche dei venti di Lemvig, per creare così il Green Climate Corridor. Qui lo spazio verde è in parte paesaggio espositivo e in parte spazio urbano pubblico, disegnato secondo linee morbide ed arricchito dalla vegetazione locale.

Il porto di Lemvig è in fase di ammodernamento per proteggerlo da future inondazioni, seguendo questo stesso principio, i progettisti del team SLA hanno strutturato l’area circostante a Klimatorium per adattarsi alle nuove soluzioni difensive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui