Al via i lavori della nuova stazione di Sesto firmata Piano

Una passerella vetrata a collegamento tra le due parti di città da sempre divise dai binari. La nuova stazione di Sesto è parte della grande riqualificazione di MilanoSesto.

Stazione di Sesto - credit Ottavio di Blasi
La nuova Stazione di Sesto S.G.-credit Ottavio DI Blasi e Partners

Per il completamento della nuova Stazione di Sesto San Giovanni serviranno due anni

(Rinnovabili.it) – E’ stata posta la prima pietra per la nuova stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni, progettata dallo studio di Renzo Piano in collaborazione con Ottavio Di Blasi & Partners per il maxi intervento di MilanoSesto.

Si tratta a tutti gli effetti dell’avvio ufficiale di uno dei progetti di rigenerazione urbana più grandi in Europa con un investimento complessivo che si aggira attorno ai 3,5 miliardi di euro.

Un ponte di ricongiunzione

La nuova Stazione di Sesto S.G.-credit Ottavio DI Blasi e Partners
La nuova Stazione di Sesto S.G.-credit Ottavio DI Blasi e Partners

La nuova stazione di Sesto immaginata da Piano, fungerà da collegamento tra le due parti della cittadina da sempre separate dai binari: l’ex area Falk e la piazza 1° Maggio. Una sorta di passerella sospesa di 89 metri li lunghezza per 18 di larghezza.

I lavori per la realizzazione del progetto verranno realizzati da Cimolai s.p.a. E richiederanno circa due anni per il completamento.

Oltre ad essere un importante collegamento, la nuova stazione si trasformerà in un punto panoramico dal quale osservare l’interno progetto di MilanoSesto.

Leggi anche MilanoSesto: da ex acciaierie a smart city

L’edificio curato dallo studio di Ottavio Di Blasi a partire dal progetto di Piano, riprende in chiave moderna il concetto delle grandi stazioni ferroviarie in vetro e metallo. L grande tetto vetrato che “vola” sopra la passerella pedonale sarà rivestito da una copertura fotovoltaica di 110 metri per 28 capace di produrre fino a 100 Kwatt, alimentando l’intera stazione.

La posa della prima pietra per la nuova stazione a ponte è un momento simbolico che apre una nuova era di trasformazioni significative con la riqualificazione delle ex aree Falck, la più ampia rigenerazione urbana a livello europeo, che entra nel vivo. Finalmente, grazie a questa moderna infrastruttura che sarà anche funzionale alla Città della Salute e della Ricerca, le due parti della città da sempre divise dalla ferrovia saranno collegate tra loro”, ha commentato il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano.

La grande stazione di Sesto sarà il principale punto di accesso al Parco e alla futura Città della Salute.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui