Passive House, sette piani ad emissione zero per Vancouver

L’efficienza degli impianti, l’attenzione ai materiali costruttivi, l’isolamento termico di involucro e
finestre hanno permesso all’edificio di ricevere la certificazione Passive House

825 Pacific Street , Passive House – credits grosvenor group

La città di Vancouver ha avviato un programma che permetterà di certificare Passive House altri 10 edifici

(Rinnovabili.it) – La città di Vancouver ha ricevuto la certificazione Passive House per un edificio di sette piani situato all’825 di Pacific Street, la struttura più alta nella British Columbia ad essersi aggiudicata questo rating.

L’edificio è completamente elettrico, quasi a emissioni zero e con un consumo energetico bassissimo.

Il progetto per 825 Pacific Street è stato sviluppato da Grosvenor Group a seguito del programma lanciato dalla Municipalità di Vancouver, per incentivare la costruzione di edifici a emissioni zero.

La nuova Passive House sarà ora destinata ad un’associazione no-profit per le arti e la cultura, che anche grazie alla qualità del progetto, avrà a disposizione un edificio ad alte prestazioni ma bassi costi di gestione.

Efficienza energetica degli impianti

Il progetto 825 Pacific Street utilizza una pompa di calore elettrica ad aria per fornire in modo efficiente acqua calda sanitaria, raffrescamento estivo e riscaldamento invernale. I tripli vetri e l’isolamento accurato delle pareti riducono la richiesta energetica migliorando la qualità del comfort interno. La ventilazione con recupero di calore filtra l’aria interna, aiutando gli occupanti anche in caso di fumi tossici dovuti ad incendio.

Le prime stime parlano di un consumo annuale per il raffrescamento pari a 0,4 kWh/mq anno ed un consumo per il riscaldamento di 12 kWh/mq anno.

L’edificio soddisferà il requisito della città secondo cui tutte le nuove strutture di proprietà pubblica saranno costruite secondo uno standard ad emissioni zero, aiutando la città a ridurre l’inquinamento da carbonio del nostro portafoglio di edifici e fungere da progetto dimostrativo per mostrare come altri possono progettare e costruire edifici commerciali per raggiungere emissioni vicine allo zero durante il loro funzionamento”, ha affermato Craig Edwards, Energy manager dei servizi pubblici della città di Vancouver.

La sfida Net Zero Energy Ready di Vancouver

Nel 2018 la città di Vancouver ha lanciato il progetto Net Zero Energy Ready, un programma regionale di incentivi destinato agli edifici di grandi dimensioni residenziali e non. Oltre a fornire un supporto finanziario, il programma mira ad incentivare la realizzazione di edifici ad emissioni zero rendendo l’efficienza energetica e l’innovazione un cavallo di battaglia della città.

Leggi anche Biosphera Genesis la passive house che produce 8 volte l’energia che consuma

Delle oltre 50 candidature ricevute, la giuria ha selezionato 11 progetti che rappresenteranno i migliori esempi di Net Zero energy Building.

Rispetto agli edifici tradizionali, i Passive House arrivano a generare un risparmio energetico di quasi il 90% per il riscaldamento e del 60% in meno di energia totale consumata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui