Cento iniziative per trasformare Dubai in smart city al 2020

Cento iniziative legate a trasporti, comunicazione, greenbuilding, energia e pianificazione urbana per il progetto ‘Dubai Smart City’

Dubai smart city entro il 2020

 

(Rinnovabili.it) – Trasformare Dubai in una maxi città intelligente è una delle principali ambizioni dell’emirato, che attraverso il progetto “Dubai Smart City” punta a rivoluzionare tutta la sua rete infrastrutturale in vista del World Expo previsto per il 2020.

 

Le iniziative promosse dal Dubai Design District (d3) sono state presentate ieri al sovrano dell’Emirato arabo, lo Sceicco Mohammad bin Rashid Al Maktoum, tracciando una strategia comprendente oltre 100 iniziative connesse al settore dei trasporti, dell’economia, delle infrastrutture, della rete energetica, delle costruzioni e della pianificazione urbana.

L’obiettivo non sarà semplicemente quello di raggiungere il traguardo “Dubai smart city”, ma di modificare gli stili di vita e l’atteggiamento dei cittadini, migliorandone ulteriormente le condizioni e riducendo gli sprechi.

La consegna della prima fase del progetto “Dubai Smart City” è prevista per il 2015 quando l’emirato sarà in grado di offrire una totale connettività digitale per velocizzare i servizi e nuove soluzioni green e smart applicate agli edifici, per migliorane le prestazioni, aumentare la sostenibilità e ridurre le emissioni.

La seconda fase del progetto, in vista dell’Expo 2020 permetterà invece di migliorare la rete del trasporto pubblico e le infrastrutture energetiche, aumentando il numero dei mezzi pubblici sostenibili ed ibridi, predisponendo apposite pensiline fotovoltaiche per la ricarica dei mezzi elettrici, fornendo a tutte le abitazioni energia rinnovabili ovviamente prodotta in loco.