Città intelligenti, dal BEI arriveranno 13 miliardi di euro

Dalla Banca europea per gli Investimenti, nel 2016 verranno erogati 13 miliardi di euro per il progresso nelle smart city di Europa, Asia e Africa

Città intelligenti, dal BEI arriveranno 13 miliardi di euro

(Rinnovabili.it) – Il programma annunciato dalla Banca Europea per gli Investimenti, prevede 12,7 miliardi di euro di prestiti per migliorare l’efficienza ed i servizi delle città intelligenti. Il provvedimento non riguarda soltanto l’Europa ma a beneficiare dei fondi per incrementare lo sviluppo sostenibile tecnologico saranno anche l’Africa e l’Asia, se sapranno investire su sicurezza, trasporti intelligenti, efficienza energetica, sviluppo economico e servizi al cittadino.

 

“La Banca europea per gli investimenti è pronta a recepire le nuove misure per affrontare i cambiamenti climatici provvedendo a promuovere sviluppo sostenibile soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, più vulnerabili e meno attrezzati”, ha dichiarato il presidente Werner Hoyer subito dopo gli incontri della COP 21.

 

I 13 miliardi verranno divisi tra le startup e le imprese che spingono per una crescita ecosostenibile degli stati, che promuovono tecnologie e servizi a basso impatto ambientale e che combattono il climate change.

Mentre nel 2015 sono stati erogati circa 777 milioni di euro, per il 2016 si prevede di cambiare il passo e spingere molto di più sulla crescita sostenibile in tutto il mondo. Gli obiettivi principali del 2015 sono stati la mobilità green ed la gestione intelligente delle energie e delle risorse idriche. Gli smart meters, i contatori intelligenti, hanno aiutato moltissimo nel controllo dei flussi di energia e degli sprechi, ma questo è il momento di crescere controcorrente nel campo dell’innovazione tecnologica e di smettere di dipendere dalle fonti fossili.

Il prossimo anno nelle smart city si dovrà puntare moltissimo sulla ricerca, per migliorare l’efficienza degli impianti ce producono energia green da fonti rinnovabili, quella dei sistemi di accumulo e per garantire una migliore qualità della vita ai cittadini delle città intelligenti.

 

“Il nostro compito – continua il presidente Bei – è quello di investire e mobilitare capitali a favore delle startup e le imprese locali per realizzare i progetti innovativi e green oriented più ambizioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui