E-government e Cloud computing per le 13 nuove Smart Cities cinesi

Un progetto quinquennale che trasformerà 13 città della Provincia cinese di Zhejiang in Smart Cities, attraverso la creazione di una rete cloud computing per efficientare i servizi a disposizione dei cittadini.

smart city(Rinnovabili.it) – Sarà il cloud computing a trasformare la vita dei cittadini di una delle 13 smart city in costruzione nella provincia di Zhejiang in Cina.

 

Il Governo della città portuale di Ningbo, lanciò nel 2011 un piano quinquennale dal valore di 40,5 mld di yuan, per la trasformazione di 13 centri urbani della vicina provincia cinese di Zhejiang in Smart Cities, cercando di porre rimedio al problema della costante crescita della popolazione nei centri urbani, stimata dal censimento nazionale svolto quello stesso anno, ad oltre 665 mln di abitanti.

Da allora la Provincia di Zhejiang si sta impegnando nella creazione delle 13 nuove Smart Cities, cercando di mettere in atto strategie “intelligenti” che possano poi essere esportate anche alle altre metropoli cinesi.

L’ultimo progetto in ordine di tempo vede protagonista la città di Lishui dove  sarà la tecnologia dei cloud computing a trasformare l’intera cittadini, rivoluzionando completamente i servizi fino ad oggi messi a disposizione dei cittadini, adattandoli invece a ciò che ci si aspetterebbe da una smart city.

Il Cloud Computing di Lishui agirà a 360°, partendo dall’efficientamento del mercato immobiliare, attraverso la creazione di una rete tra acquirenti, costruttori e venditori, per arrivare all’ottimizzazione delle infrastrutture e dei servizi di e-government, rendendo maggiormente accessibili ed efficienti il rapporto tra cittadino ed istituzioni.