Columbus vince la Smart City Challenge e un bottino da 50 mln

Assegnato negli Stati Uniti il premio “Smart City Challenge” del Dipartimento dei Trasporti americano. I fondi in palio saranno investiti in trasporti intelligenti e mobilità elettrica

Columbus vince la Smart City Challenge e un bottino da 50 mln

 

(Rinnovabili.it) – Columbus, capitale dello Stato dell’Ohio, sarà la città intelligente del Dipartimento di Trasporti statunitense. La metropoli ha infatti battuto le altre sei finaliste della Smart City Challenge, competizione governativa che ha visto affrontarsi a colpi di proposte innovative oltre un centinaio di city a stelle strisce. Obiettivo della sfida? Candidarsi a modello urbano per lo sviluppo di sistemi di trasporto intelligenti e sostenibili. Essersi aggiudicata la vittoria per Colombo significherà ricevere ben 50 milioni di dollari di finanziamenti che serviranno a trasformarla in un banco di prova nazionale sul fronte della smart mobilty: la città dovrà usare le risorse per divenir laboratorio di mobilità elettrica testando le ultime novità in tema di ricarica elettrica veloce e istallando una rete capillare di chargere point. Ma non solo: via libera anche a veicoli a guida automatica sicuri e a sistemi di connessione fra auto, segnaletica e infrastrutture stradali.

 

Superando Denver, Portland, Kansas City, Pittsburgh e San Francisco, la capitale dell’Ohio potrà contare sui 40 milioni di dollari messi in palio dal Dipartimento, a cui si aggiungono altri 10 milioni elargiti dalla società di investimenti Vulcan. Il Gruppo Mobileyes fornirà alla città nuove soluzioni di  Intelligent Transportation Systems.

 

Uno dei progetti che potrebbe prendere vita nel breve periodo (anche se le trattative sono ancora riservate) è quello che vede coinvolta la startup Sidewalk Labs. Secondo quanto riporta il Guardian la società avrebbe messo a punto Flow, programma per la gestione del traffico cittadino e dei altri servizi urbani, basato sul Web e in grado di funzionare tramite il cloud e il machine learning. A sperimentarlo su scala reale sarebbe proprio Columbus, iniziando con l’applicazione a livello dei parcheggi. Il software permetterebbe un controllo costante e in tempo reale di tutti i posteggi cittadini, per poi indicare all’automobilista quello più vicino a lui al momento del bisogno attraverso il loro smartphone.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui