EXPO 2020, Dubai vuole diventare la più sostenibile al mondo

Per EXPO 2020 la città di Dubai ha deciso di tagliare del 20% i consumi energetici e di investire 7,3 mln di € nelle infrastrutture per diventare una smart city

EXPO 2020, Dubai vuole diventare la più sostenibile al mondo

 

(Rinnovabili.it) – Per l’EXPO 2020 Dubai ha programmi molto ambiziosi: vuole diventare la città più sostenibile al mondo tagliando del 20% i consumi e affidandosi a pannelli solari, materiali riciclati, coperture verdi, impianti integrati e recupero dell’acqua piovana.

Tra i progetti realizzati o in attesa di approvazione della nuova Dubai sostenibile ci sono il Change Initiative, il megastore di prodotti ecofriendly e che ha ottenuto 110 punti nella certificazione LEED e si è aggiudicato il premio World’s Most Sustainable Building, Dubai Sustainable City, che terminerà nel 2016 e Desert Rose, la smart city di 14.000 ettari dalla forma di un fiore.

 

Gli obiettivi di Dubai per Expo 2020

Per prepararsi all’esposizione universale del 2020 Dubai ha deciso di tagliare di un quinto i consumi mentre per il 2030 l’obiettivo sale a un terzo. Tra i traguardi a breve termine invece c’è quello di portare la superficie degli edifici sostenibili a 800 ettari nel 2016.

L’Expo 2020 sarà anche motivo di crescita economica ed è importante che questo sviluppo avvenga in chiave sostenibile. La fiera genererà circa 277.000 nuovi posti di lavoro, un flusso di investimenti che toccherà i 40 miliardi di dollari – circa 36 miliardi di euro – e più di 25 milioni di  visitatori.  

 

Per questo l’amministrazione ha deciso di raggiungere l’obiettivo “greenbuilding” rivedendo gli aspetti normativi – ad esempio vietando l’uso del portland a favore dei cementi green – e stanziando circa 7 – 8 miliardi di dollari – circa 7,3 miliardi di euro – per le infrastrutture che renderanno Dubai una città intelligente. A questo scopo vengono promossi progetti per rendere più efficiente il sistema della mobilità, per digitalizzare i servizi e tutelare l’ambiente.

La comunicazione ed il progresso sono i temi su cui si concentrerà l’EXPO del 2020 chiamata  ‘Connecting Minds, Creating the Future’ ed il Primo ministro dell’UAE Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha commentato: “Nel mondo altamente interconnesso di oggi, la chiave è una rinnovata visione del progresso e dello sviluppo sulla base di finalità ed impegni comuni.”

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui