iCapital nomina i 6 finalisti del concorso

Barcellona, ​​Espoo, Grenoble, Groningen, Malaga e Parigi sono le finaliste del concorso iCapital. Il vincitore sarà nominato a marzo nel corso della Innovation Convention 2014

iCapital (Rinnovabili.it) – Sono state annunciate le sei città finaliste che concorrono all’assegnazione del primo titolo di Capitale dell’Innovazione chiamato anche iCapital. Un comitato indipendente di esperti ha concordato i sei finalisti nominando Barcellona, ​​Espoo, Grenoble, Groningen, Malaga e Parigi, tra le quali c’è la vincitrice del premio del valore di 500mila euro che verrà assegnato alla realtà che meglio saprà dar vita ad un “innovation ecosystem” in grado di mettere in relazione  cittadini, enti pubblici, università e le imprese.

La vincitrice sarà annunciata in occasione della Barcellona, ​​Espoo, Grenoble, Groningen, Malaga e Parigi sono le finaliste del concorso iCapital. Il vincitore sarà nominato nel corso della Innovation Convention 2014, che si terrà a Bruxelles il 10 e 11 marzo prossimi.

Máire Geoghegan-Quinn, commissario europeo per la Ricerca, l’innovazione e la scienza, ha dichiarato: “La risposta a questa competizione è stata impressionante, con 58 città europee candidate. Ciò dimostra che esiste un interesse reale tra le pubbliche amministrazioni europee per la promozione dell’innovazione e l’ammodernamento e il miglioramento dei servizi per i cittadini. Alla fine della giornata ci potrà essere un solo vincitore, ma tutti possiamo imparare gli uni dagli altri condividendo le nostre idee migliori. “

Il premio iCapital, nato per cercare di stimolare le città a lavorare nel campo dell’innovazione e creare una rete di città che posano condividere le idee per la definizione di un futuro migliore, valuterà i progetti nuovi tenendo conto di quanto le città hanno già fatto in passato e di quanto potranno ancora fare.

I finalisti di questa edizione:

 

  • BARCELLONA, Spagna scelta per aver introdotto l’uso delle nuove tecnologie per avvicinare la città ai suoi abitanti;
  • ESPOO, Finlandia per la creazione di partnership strategiche che uniscono scienza, impresa e creatività;
  • GRENOBLE, Francia per investire in innovazioni scientifiche e tecnologiche attraverso sinergie tra ricerca, formazione e industria;
  • GRONINGEN, Paesi Bassi per l’utilizzo di nuovi concetti, strumenti e processi per sviluppare un ecosistema energetico intelligente incentrato sull’utente;
  • MALAGA, Spagna per aver presentato un nuovo modello di rigenerazione urbana in cui le persone e le industrie creative cooperano e operano per la crescita;
  • PARIGI, Francia per aver messo a disposizione immobili di proprietà comunale per soluzioni innovative sperimentali, guidati da tutti i tipi di imprese.