Ericsson e Philips lanciano il lampione smart che ti connette alla rete

Ericsson e Philips hanno elaborato un innovativo sistema di illuminazione stradale smart, che trasforma i lampioni a LED nei servizi di connettività mobile della città

Illuminazione stradale smart(Rinnovabili.it) – Ericsson e Royal Philips, hanno sviluppato un innovativo modello smart di illuminazione stradale al LED dotato di un supporto mobile di connettività, un sistema capace di rispondere da solo a due delle grandi problematiche delle città contemporanee: migliorare le prestazioni di rete delle aree urbane densamente popolate e migliorare il servizio di illuminazione pubblica intelligente ad alta efficienza energetica.

 

Con un aumento di popolazione che si avvicinna ai 7.500 abitanti in più ogni ora, le città del futuro dovranno fare i conti con un reale problema di sovrappopolazione ed una conseguente crescita esponenziale del traffico dati.
La partenership tra i due colossi ha permesso di creare un modello “Lighting-as-a-service’‘ per la città, ovvero un sistema per l’illuminazione stradale che associa ai lampioni a LED connessi di Philips uno spazio per i fornitori di servizi di rete per l’infrastruttura a banda larga mobile.
Denominata “Zero Site” da Ericsson il sistema brevettato per l’illuminazione smart avrà un ruolo determinante nelll’abbattimento dei consumi elettrici dovuti a questi sistemi, generando un risparmio energetico vicino all’80%.

Hans Vestberg, Presidente e CEO Ericsson, ha affermato: “Questa è una soluzione straordinaria che si avvale di soluzioni ICT e di partnership per affrontare il megatrend dell’urbanizzazione. Allo stesso tempo, le ricerche del nostro ConsumerLab dimostrano che la connettività Internet è uno dei cinque principali fattori di soddisfazione della vita in città. Zero Site è il tipo di innovazione che aiuterà le città ed i nostri clienti ad avere successo nella Networked Society.”

 

“Questo nuovo modello di illuminazione stradale a LED connessa è un altro esempio di come realizziamo l’Internet of Things e dimostra quali altre potenzialità abbia il sistema di illuminazione oltre a quella della luce”, ha ribadito Frans van Houten, Presidente e CEO Philips. “Stiamo offrendo l’illuminazione come un servizio, che scala con le esigenze di una città e consente alle autorità di offrire ai cittadini un ambiente urbano più connesso, più efficiente dal punto di vista energetico e più sicuro, preservando i bilanci e le risorse esistenti per migliorare la vivibilità della loro città”.