Anche La Mecca si trasformerà in Smart City

Il progetto iniziato nel 2010 trasformerà La Mecca in una Smart City moderna, riqualificando abitazioni e trasporti, ampliando la Grande Moschea e mettendo in “rete” l’intera città.

La Mecca Smart City(Rinnovabili.it) – Anche La Mecca, la città santa dell’Islam che ospita la più grande Moschea del mondo, meta ogni anno di milioni di pellegrini, si sta trasformando in una Smart City.

 

Il processo di trasformazione iniziò nel 2010, quando il sindaco della città, Osama Al-Bar decise di trasformare La Mecca in una città moderna, facilitando gli spostamenti e l’accoglienza dei milioni di pellegrini che ogni anno arrivano nella città per recarsi alla Masjidil Haram, la grande moschea.

Il progetto permetterà di riqualificare le abitazioni, i trasporti, le aree commerciali ed i siti storici de La Mecca, arrivando fino all’espansione della Grande Moschea che, entro il 2017, potrebbe essere pronta ad accogliere contemporaneamente 2 milioni di pellegrini.

 

 

La prima fase del progetto si occuperà di riqualificare i trasporti e la viabilità de La Mecca, ampliando la rete delle metropolitane per arrivare a 4 linee, 88 fermate e 182 km complessivi di linea; potenziando i mezzi di superficie sia attraverso il miglioramento della qualità delle strade, che attraverso la creazione di una rete si servizi digitali e multimediali che possano aiutare i pellegrini (orari, tempi di percorrenza, fermate, ecc.): una soluzione con con ha mancato di destare qualche perplessità e critica da parte del mondo musulmano più conservatore.

E’ in programma poi la realizzazione di un treno ad alta velocità che possa collegare la città di Medina a La Mecca, portando il tempo di percorrenza dalle attuali 5 ore a sole 2 ore.