Entro il 2017 un milione di case solari per la Tanzania

Il presidente Jakaya Kikwete annuncia il programma grazie a cui la Tanzania avrà 1.000.000 di case solari entro il 2017 e la totale copertura del territorio entro il 2030

Il presidente Kikwete vuole un milione di case solari per la Tanzania

 

(Rinnovabili.it)  – Portare entro il 2017 l’elettricità in un milione di abitazioni che ne sono ancora sprovviste: questo l’obiettivo che si è posta la Tanzania e per raggiungerlo si affiderà al sole. Entro il 2030 il presidente della Nazione, Jakaya Kikwete mira a coprire tutto il territorio di case solari che con il fotovoltaico off-grid produrranno energia pulita ed elimineranno i pericoli del cherosene.

 

L’annuncio del presidente tanzaniano si allinea con gli obiettivi africani di raggiungere l’indipendenza energetica con le rinnovabili. Nel giugno 2013 l’iniziativa promossa da Obama Power Africa mirava a dotare 60 milioni di nuove case di energia e fu proprio la Tanzania ad ospitare il presidente quando presentò il programma.

Nello stato sub sahariano l’86% della popolazione illumina le abitazioni con candele o lampade a cherosene dannose per la salute e pericolose perché causa di frequenti incendi. La leadership politica riconosce il bisogno di innovazione e sceglie il fotovoltaico off-grid per dare una sorgente di luce economica e sostenibile alla grande percentuale di popolazione che vive in aree rurali non  raggiunte dalla rete elettrica.

 

L’iniziativa Power Africa prevedeva che solamente il 2% del budget fosse destinato ad interventi fuori dalla rete ma rendendosi conto che gli obiettivi di ampliamento della griglia non erano raggiungibili, il governo americano ha deciso di investire nel nuovo progetto “Beyond-the-grid” che stanzia un miliardo di dollari nelle case solari fotovoltaiche isolate.

Nel caso specifico della Tanzania il progetto “One Million Solar Homes” prevede una copertura finanziaria di 7 milioni di dollari dalla International Finance Corporation, della Overseas Private Investment Corporation (OPIC), del Programma di Sviluppo Innovazione Ventures di USAID, della SNV (Netherlands Development Assistance) e di SunFunder.

 

Grazie a questi investimenti lo stato dell’est africano punta alla creazione di 15.000 posti di lavoro nel campo delle energie rinnovabili. James Sawabini, della startup Off-Grid dichiara ”L’obiettivo dell’azienda è di raccogliere 50 milioni di dollari e raggiungere 200.000 clienti quest’anno. Questo significa allargarsi nel territorio e replicare il nostro modello di business. La grande sfida è ingrandire la nostra attività e assumere tecnici dall’università.”

 

Il presidente Kikwete vuole un milione di case solari per la Tanzania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui