Minsk Forest City: come trasformare un aeroporto in smart city

Mobilità sostenibile, greenbuilding ed un vero corridoio verde che attraversa la città: il progetto per Minsk Forest City da aeroporto a smart city

Minsk da aeroporto a smart city(Rinnovabili.it) – Si chiamerà Minsk Forest City, il nuovo distretto sostenibile che sorgerà dalla riqualificazione dei 320 ettari oggi occupati dall’aeroporto urbano della città di Minsk in Bielorussia.

 

Il masterplan firmato dai professionisti dello studio Sasaki, esperti nella realizzazione di riqualificazioni urbane eco-friendly, immagina di trasformare la città di Minsk in una smart city, attiva 24 ore al giorno e sviluppata secondo i criteri di sostenibilità ed efficienza energetica.

Minsk Forest City potrebbe diventare una vetrina di tecnologie green applicate all’ambito urbano, con un sistema di reti per la mobilità ecosostenibili, abitazioni a basso consumo, una corretta governance e gestione delle politiche ambientali ed, ovviamente, una vasta area verde.

 

1 Minsk da aeroporto a smart city

 

In realtà il progetto di Sasaki immagina un vero e proprio corridoio verde che attraversa la nuova città eco-friendly da nord a sud, permettendo ai futuri abitanti di spostarsi utilizzando anche solo biciclette e percorsi pedonali. Una serie di centri abitati ad alta densità  perfettamente collegati con le principali città della Regione, caratterizzeranno Minsk Forest City, cercando di trasformare la città in un esempio di smart city.