Napoli smart city: 120 milioni per le iniziative green

Con il PON Metro ed il POI Energia sono stati stanziati 120 milioni per trasformare Napoli in una smart city. Per iniziare mobilità sostenibile e lampioni LED

Napoli smart city: 120 milioni per le iniziative green

 

(Rinnovabili.it) – Al via ieri l’ottava edizione di Energy Med, la mostra-convegno organizzata da Anea (Agenzia napoletana energia e ambiente) sulle fonti rinnovabili e l’efficienza energetica nel Mediterraneo, durante la quale è stato annunciato che sono stati stanziati 120 milioni per trasformare Napoli in smart city.

 

I finanziamenti per Napoli smart city 

All’interno del programma PON Metro (Piano Operativo Nazionale 2014-20 Città Metropolitane) 100 milioni di euro sono destinati alla mobilità sostenibile napoletana, con l’acquisto di 40 nuovi mezzi pubblici sostenibili, il miglioramento della metropolitana e la gestione comunale del bike e car sharing.

Altri 20 milioni sono già stati investiti nel POI Energia (il Programma operativo interregionale energie rinnovabili e risparmio energetico) con la sostituzione delle sorgenti luminose nei 4 chilometri di tangenziale del tunnel tra Soccavo e Pianura con nuove lampade LED che permettono alla città di risparmiare 950.000 euro ogni anno e di ridurre notevolmente il consumo di energia.

A breve sarà bandita la gara di appalto per la trasformazione in lampioni Led di buona parte dell’illuminazione cittadina, come già hanno fatto Milano e Torino, in modo di dimezzare in tre anni la spesa annua, passando da 12 milioni di euro a 6.

 

«I temi dell’energia sono fondamentali per il governo e naturalmente sviluppare il Paese significa sviluppare il Sud. Ci sono 34 miliardi di euro stanziati dai fondi di coesione europei, dei quali il 75% è destinato alle Regioni di convergenza ovvero Campania, Sicilia, Puglia e Calabria. Secondo la mia esperienza, la burocrazia delle Regioni è l’ostacolo principale per l’utilizzo e l’impiego dei fondi europei.». Ha dichiarato Riccardo Basosi, rappresentante italiano nel Comitato energia di Horizon 2020.

 

Napoli smart city: 120 milioni per le iniziative greenLa manifestazione che si sta tenendo in questi giorni a Napoli è la prova tangibile dell’interesse del Mezzogiorno per le rinnovabili e la sostenibilità a livello urbano, con i 10.000 mq di spazio per gli espositori che fino a domani prenderanno posto nella Fiera di Oltremare.

 

“Intendiamo porre Napoli come punto di incontro e sperimentazione per disegnare queste nuove realtà cittadine – ha affermato il vicesindaco di Napoli, Tommaso Sodano EnergyMed può essere il punto d’inizio di un sistema di rete con le città del meridione che può creare modelli e strumenti utili a sviluppare città intelligenti nell’area del Mediterraneo”

Articolo precedenteCina, rischio conflitto sociale per l’inquinamento
Articolo successivoLa radio del Kenya che prevede il clima

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui