New York smart city: e se la 42^ diventasse un parco?

Per fare di New York una smart city una delle strade più trafficate della città viene trasformate da Pinkcloud in un’arteria di sostenibilità, sport, cultura ed innovazione

New York smart city: e se la 42^ diventasse un parco?

 

(Rinnovabili.it) – Il collettivo di architetti danesi Pink Cloud propone di stravolgere New York e convertirla in una smart city, trasformando una delle arterie principali in un’oasi di efficienza, natura e sostenibilità.

La quarantaduesima strada, celebre arteria che attraversa Manhattan è così completamente ridisegnata e diventa la 42 Greenway, un grande parco di 10.000 mq progettato per soddisfare il bisogno di verde pubblico della popolazione costantemente in crescita di New York.

 

New York smart city: e se la 42^ diventasse un parco?L’ambizioso progetto degli architetti danesi prevede la divisione della strada in 11 blocchi, un linguaggio scelto per ricordare la griglia urbanistica tipica delle città americane. Questo sistema modulare di componenti permette flessibilità e facilità di gestione, rendendo semplice la localizzazione degli interventi di manutenzione. L’arredo urbano e i servizi all’interno degli spazi verdi sono pensati come un kit di parti differenti posizionate in una griglia e controllabili attraverso una app dedicata.

 

L’app è progettata per informare in tempo reale i visitatori sulle caratteristiche di sostenibilità, come il compost prodotto, la CO2 assorbita ed l’energia dalle rinnovabili. I visitatori armati di smartphone potranno votare in degli speciali contest la mostra che vorrebbero nella stagione successiva, l’aggiunta di nuovi servizi, l’istallazione di nuovi componenti e potranno segnalare eventuali guasti. La collettività si sentirà parte integrante del processo di progettazione e potrà partecipare attivamente alle decisioni in merito alla 42 Greenway.

 

Nel progetto per New York smart city sono messi a dimora 1000 alberi che assorbono circa 10 tonnellate di CO2 all’anno, delle speciali coperture ad ombrello conservano la pioggia per irrigare i prati, pannelli fotovoltaici sono posti sopra le pensiline e sparse per il parco ci sono aree per incoraggiare a uno stile di vita sano e sportivo (spiaggia urbana, campi sportivi, fattoria urbana…).

Anche la cultura avrà un posto nella 42 Greenway. Sparse per il parco ci sono sale lettura, sculture, istallazioni e la Grand Central Station si trasforma in una grande galleria d’arte all’aperto con molti posti a sedere per le rappresentazioni.

 

Il tram che collega i due fiumi e percorre la quarantaduesima si allaccia a sud a quello della trentaquattresima per creare un anello di trasporto su rotaia e decongestionare una delle zone più trafficate della smart city.

Il progetto di Pink Cloud è un ambizioso mix di tecnologia, mobilità pubblica, cultura, sport e sostenibilità che vuole trasformare una strada con un’altissima concentrazione di  clacson, confusione ed inquinamento in un’arteria verde di intrattenimento ed educazione ambientale.

 

New York smart city: e se la 42^ diventasse un parco?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui