Roma smart city: parcheggi intelligenti con Parkappy

Nella Roma smart city i parcheggi si pagano con lo smartphone risparmiando carta, tempo e pagando solo il tempo effettivo di sosta

Roma smart city: parcheggi intelligenti con Parkappy(Rinnovabili.it) – Nel progetto di trasformare Roma in una smart city la ATAC, Azienda per i Trasporti Autoferrotranviari del Comune di Roma, ha creato un’app per rendere sostenibile e più intelligente il pagamento del parcheggio nella capitale.

Atac.Sosta ha sviluppato il software per smartphone in collaborazione con XAOS systems e RedLab Technologies per dire addio ai bigliettini e alla carta ed informatizzare il sistema per la sosta a pagamento.

 

Come parcheggiare con Parkappy nella smart city

Nella pratica basta scaricare la app, disponibile per Android e IOS, inserire la targa della propria vettura, creare un profilo in cui si forniscono i dati della carta di credito e per pagare basterà un click.

I vantaggi sono molti: non si dovranno più stampare inutili foglietti e si ridurrà il consumo di carta, non si dovranno cercare le macchinette, si potrà prolungare la sosta senza dover tornare alla macchina e se si decide di rimanere per meno tempo parcheggiati si potrà interrompere il pagamento.

La app scalerà i soldi dalla carta una volta che la sosta sarà terminata e permetterà al cittadino di pagare solamente la sosta davvero effettuata. Un’altra comodità è che con la geolocalizzazione la app individuerà da sola in che fascia di parcheggio ci si trova.

Gli ausiliari controlleranno le targhe e non più i talloncini per verificare se il pagamento è avvenuto ed in caso di dubbio il proprietario della vettura potrà esibire la schermata della app per provare l’avvenuto pagamento.

Dal sistema si potrà chiedere la fattura dei pagamenti mensili ad Atac.sosta e controllare le transazioni avvenute nei giorni precedenti.

 

Il progetto “E’ un ulteriore e apprezzabile passaggio compiuto dall’Amministrazione in un’ottica di semplificazione del ‘quotidiano’ congiunta a una visione ‘eco’ della città” ha dichiarato Anna Vincenzoni, Assessore alla Mobilità Municipio I.

Il progetto si affianca ad una serie di iniziative per trasformare Roma in smart city, tra queste l’istallazione di lampioni LED, la valorizzazione delle periferie, il miglioramento della sicurezza e la messa in sicurezza degli edifici scolastici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui