Nasce il primo network italiano per lo sviluppo delle smart cities

E’ stato presentato presso la sede ENEA pochi giorni fa il primo network italiano dedicato alle smart cities e nato nell’ambito del progetto europeo Urban Europe Research Alliance (UERA)

network smart cities(Rinnovabili.it) – E’ nato il primo network italiano di ricerca dedicato allo sviluppo urbano ed alla promozione delle smart cities. Il progetto è stato presentato in occasione del primo workshop nazionale Urban Europe Research Alliance (UERA) che si è tenuto in questi giorni all’ENEA.

 

L’iniziativa nasce nell’ambito della Joint Programming Initiative Urban Europe ed ha lo scopo di promuovere l’interazione tra gli Enti di Ricerca e le Università, per creare una strategia europea per lo sviluppo urbano intelligente, incoraggiando lo scambio tra gli operatori del settore.

Questo nuovo network permetterà di rafforzare e valorizzare le innovazioni dedicate alle smart cities, spaziando dall’architettura all’ingegneria, dall’ambiente costruito all’ambiente naturale, dagli aspetti demografici alle dinamiche urbane, per arrivare a toccare gli aspetti economici e sociali.

 

Con il progetto UERA anche l’Italia entrerà a far parte del più ampio progetto europeo di ricerca e sviluppo dedicato alle città intelligenti, tentando di sopperire alla frammentarietà delle politiche europee, per creare un collegamento strategico tra le diverse attività e mettere in collegamento i vari soggetti coinvolti a livello internazionale.

Rafforzare e valorizzare la ricerca e l’innovazione sui temi urbani è lo scopo del più ampio Joint Programming Initiative Urban Europe (JPI UE) che coinvolge 12 Stati Membri (Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Malta, Olanda, Norvegia, Svezia, Turchia) tutti impegnati nel creare città attraenti, sostenibili, vivibili ed economicamente sane, incentrati su 4 cardini: economia, società, trasporti ed ecologia.