Le 8 città più “Smart” dell’America Latina

lo stratega del clima e LEED AP Boyd Cohen ha stilato una classifica delle potenziali “smart city” dell’America Latina, analizzando 28 fattori differenti dalla mobilità all’economia.

Smart city America Latina(Rinnovabili.it) – Nonostante l’America Latina sia un Paese in via di sviluppo, alcune delle più importanti città del Paese hanno saputo avviare percorsi differenti nel tentativo di migliorare la qualità della vita dei cittadini, proiettandosi verso un’evoluzione urbana “intelligente” propria delle smart city.

 

Interpretando il concetto di Smart City come un insieme complesso di innumerevoli fattori, lo stratega del clima Boyd Cohen ha tentato di stilare  una classifica delle 8 città più intelligenti dell’America Latina partendo dall’analisi dei successi ottenuti da ciascuna di loro in base a 28 differenti fattori che spaziano tra la mobilità sostenibile, green economy, la qualità della vita, la governance, l’ambiente ed il costruito.

Come sottolinea Cohen, nonostante le metropoli dell’America Latina non siano particolarmente famose per l’efficienza dei governi o per la gestione della congestione urbana, alcune città hanno saputo fare notevoli passi avanti  nel tentativi di diventare più ‘intelligenti’, più efficienti, più pulite, più sicure e più innovative.

 

La classifica è stata stilata in base ai dati disponibili ed ai successi già raggiunti, senza lasciare spazio all’interpretazione soggettiva, ma semplicemente sommando una serie di fattori.

 

1. SANTIAGO

Mobilità sostenibile e start-up pilota

1- Santiago - Smart city America Latina

 

Dall’analisi condotta da Boyd Cohen la prima della lista è risultata Santiago, con non poco stupore anche da parte dello stesso autore, soprattutto considerando il notevole inquinamento della città.

Essendo uno dei governi dell’America latina meno corrotti, Santiago ha saputo attirare investimenti ed imprenditori che hanno saputo avviare diverse start-up e progetti pilota rivolti proprio allo sviluppo di una smart city.

Partendo dal progetto di bikesharing messo a punto con la collaborazione della statunitense B-Cycle, Santiago ha avviato un progetto di mobilità sostenibile unico in America Latina che permetterà di creare una flotta di veicoli elettrici per il car-sharing alimentati dall’energia pulita prodotta dalla più grande compagnia energetica del Cile. A Santiago si stanno inoltre sperimentando diversi sistemi per il monitoraggio e la gestione del traffico cittadino, attraverso sensori dislocati in zone strategiche e la creazione di appositi centri di controllo.

 

2. CITTA’ DEL MESSICO

Smart governance, edifici mangia-smog e mobilità sostenibile

2- Città del Messico - Edifico mangia smog

 

Una delle città più grandi dell’America Latina e di conseguenza con il maggior numero di problemi, ma che tuttavia ha saputo dimostrarsi pioniere in diversi settori come sottolinea Cohen nella sua classifica.

Leader della classifica per la smart governance, Città del Messico è inoltre una delle prime città ad aver sperimentato l’innovazione dei materiali fotocatalitici applicati agli edifici per ridurre l’inquinamento urbano. Con una flotta di oltre 4.000 biciclette, il servizio di bike sharing della smart city Città del Messico potrebbe far impallidire anche le grandi capitali europee. Alla mobilità leggera si aggiunge anche il progetto CarShare che ha permesso di dotare la città di 40 veicoli per il trasporto condiviso, alcuni dei quali alimentati grazie a pensiline fotovoltaiche.

 

3. BOGOTA’

Taxi elettrici, trasporto pubblico sostenibile e metropolitana sotterranea

 

Anche per la città di Bogotà il problema della congestione del traffico è uno dei primi da affrontare. Nonostante i livelli di inquinamento siano ancora molto elevati, Bogotà ha già avviato diversi progetti per tentare di contrastare il problema: come Bogotà BRT il sistema di trasporto pubblico rapido che comprende oltre 1.65 mln di corse al giorno ed interconnesso con la rete di piste ciclabili; un progetto che prevede la creazione di una flotta di taxi elettrici ricaricati da apposite pensiline fotovoltaiche ed il piano per la realizzazione di una rete metropolitana entro il decennio.

 

4. BUENOS AIRES

Riqualificazione della aree degradate , mobilità sostenibile

 

Grazie al visionario Ministero dello Sviluppo Urbano Daniel Chain,  Buenos Aires ha saputo coniugare la rigenerazione delle aree urbane degradate con la creazione di nuovi posti di lavoro investendo a favore della tecnologia, delle arti, del design, della salute e del turismo. Anche se i progetti avviati sono numerosi e le potenzialità ancora maggiori, il problema di Buenos Aires resta il rapporto con il Governo che, a differenza di ciò che avviene a Santiago, non sembra appoggiare il concetto di sviluppo, stroncando sul nascere numerosi investimenti esterni. Nonostante ciò Buenos Aires è l’unica città ad aver creato il Ministero per la Modernizzazione.

 

5. RIO DE JANEIRO

Il grande fratello delle smart city, problema della povertà urbana

5-Rio de Janeiro centro di controllo

 

L’elezione della città quale destinataria della Coppa del Mondo 2014 e delle Olimpiadi 2016 ha innescato una notevole spinta innovativa per Rio de Janeiro che ha avviato numerosi progetti per rendere la città più innovativa e più sostenibile. Rio de Janeiro è ormai diventata famosa per il suo centro di controllo sviluppato con IBM che, grazie a migliaia di sensori, ha permesso di monitorare la città partendo dallo stato del traffico, fino ad arrivare alle condizioni metereologiche. Il problema della povertà urbana e delle favelas resta tuttavia un enorme problema ancora da risolvere.

 

6. CURITIBA

Bus Rapid Transit,  rain garden

6-Curitiba- Smart city America Latina

 

Curitiba è sicuramente il pioniere delle Smart City, quando nei lontani anni ’70 il suo geniale sindaco-architetto Jaime Lerner, decise di trasformare la città in un esempio di pianificazione urbana a livello globale. Il progetto è risultato un vero successo soprattutto grazie all’ideazione del sistema di trasporto Bus Rapid Transit oggi esportato in numerose altre città. Dopo il boom iniziale la città ha dovuto affrontare numerosi problemi che hanno rallentato la sua crescita, nonostante ciò Curitiba resta una delle città più verdi dell’America Latina, soprattutto grazie al sistema di rain garden, una serie di parchi e giardini appositamente creati per assorbire una parte della acque metereologiche durante la stagione delle piogge.

 

7. MEDELLIN

Trasporti semplificati e sviluppo culturale

7- Medellin - Smart city America Latina

 

Da capitale della droga con ilpiù alto tasso di criminalità, Medellin ha saputo trasformarsi in una città più verde, più intelligente e più sicura. Come sottolineato da Boyd Cohen l’introduzione di un sistema per gli spostamenti cittadini composto da scale mobili ha permesso di facilitare la vita delle comunità collinari che si sviluppano attorno alla città, facilitando gli spostamenti e di conseguenza facilitando gli scambi commerciali. Nuove biblioteche, musei e centri culturali stanno inoltre rilanciando la città anche a livello turistico.

 

8. MONTEVIDEO

Tecnologia ed innovazione

Solitamente classificata tra le città con la migliore qualità della vita dell’America Latina, Montevideo ha investito nella tecnologia e nella cultura imprenditoriale, aprendo una serie di strutture Universitarie altamente specializzate. Nonostante ciò sono ancora moltissimi i problemi da superare per Montevideo, come la creazione di edifici green, un sistema di trasporto più efficiente, una maggiore facilità di accesso ai servizi ed alle infrastrutture, tutte questioni ancora da affrontare.