La SmartCity del futuro secondo i giovani del presente

SmartCity, multimediali, dotate di un trasporto pubblico intelligente, auto elettriche, car-sharing e connesse in rete per facilitare la vita dei cittadini. I sogni dei giovani per le città di domani.

SmartCity del futuro per i giovani di oggi(Rinnovabili.it) – Ma la SmartCity del futuro sarà davvero capace di rispondere alle nostre esigenze? Prima di tutto è necessario conoscere quali saranno queste esigenze, chiedendo direttamente a coloro che nel futuro dovranno vivere: i giovani.

 

E’ quello che è stato fatto dagli esperti di NTT Data con il progetto “YGeneration, un’indagine condotta in collaborazione con Liceo Scientifico Albert Einstein di Milano, per conoscere quale sarà il rapporto dei giovani con le SmartCity del futuro.

Le città del futuro dovranno essere indubbiamente green, dotate di trasporto pubblico intelligente e calibrato sulle esigenze del cittadino, alimentate da energia pulita ed assolutamente multimediali; queste le preferenze del campione di 100 persone intervistate di sui quasi la metà tra i 15 ed i 24 anni.

 

Per la maggior parte degli intervistati (64%) saranno le infrastrutture capaci di migliorare la vita dei cittadini la forza delle SmartCity, puntando necessariamente sulla diffusione dei sistemi mobili, per fornire in tempo reale qualunque tipo di servizio: come la situazione del traffico in tempo reale (51%), gli orari dei treni e metro (49%) o addirittura la collocazione delle colonnine per la ricarica delle auto elettriche (45%).

 

Dato che l’85% degli intervistati già possiede uno smartphone sarà indispensabile creare applicazioni ad hoc per ogni tipo di servizio richiesto, puntando sulla massima diffusione possibile sul wi-fi libero (82%) e su punti pubblici per la ricarica dei dispositivi gratuita e ad energia solare.

Grande attenzione anche a favore di bike-sharing (38%) e car-sharing (35%) ritenuti indispensabili dai giovani intervistati anche per la buona riuscita dell’Expo 2015 e considerata un mezzo molto utile per ridurre il traffico automobilistico organizzando invece gli spostamenti condivisi attraverso la condivisione in rete.

 

 

App a prova di SmartCity

 

Partendo dall’indagine condotta con NTT Datacinque studenti del quarto anno hanno avuto l’opportunità di unirsi ad un gruppo di lavoro per sviluppare il concept di due app per smartphone appositamente dedicate alle SmartCity.

Così è nato “CleanMi“, per incentivare la raccolta differenziata tra i giovani, attraverso la condivisione di tutorial, video e foto, e “NaviGreen“, l’app dedicata alla mobilità sostenibile per risparmiare sui consumi e sulle emissioni, scegliendo mezzi ecologici.