Usa, nove tecnologie edilizie pilota per edifici sempre più efficienti

Il Dipartimento dell’Energia degli Usa sperimenterà 9 tecnologie edilizie all’avanguardia sul parco immobiliare governativo per accelerare la transizione ecologica del comparto

tecnologie-edilizie
Foto di Jason Goh da Pixabay

Le soluzioni testate spaziano dai sistemi di deumidificazione integrati alle ricariche bidirezionali dei veicoli elettrici

(Rinnovabili.it) – La corsa verso un parco di edifici sempre più green e a basse emissioni è in pieno svolgimento. E’ ormai chiaro che il ruolo delle tecnologie edilizie è tutt’altro che marginale in questa sfida, dimostrandosi uno dei punti chiavi in grado di realizzare la prossima generazione di edifici Net Zero.

Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE) per accelerare il processo di trasformazione ha lanciato il programma High Impact Technologies (HIT), che permette di testate sul campo le ultime soluzioni tecnologiche per l’edilizia e l’efficienza energetica. L’aspetto interessante è che le soluzioni da sperimentare vengono applicate al portafoglio immobiliare di proprietà della US General Services Administration (GSA), testandone l’efficienza in condizioni reali e su edifici ad uso governativo.

In questo modo si ha un veritiero riscontro delle potenzialità della tecnologia edilizia applicata, dei reali consumi e guadagni e, cosa non da meno, dei costi di installazione e gestione.

Le soluzioni migliori ricevono l’autorizzazione per passare alla fase successiva di commercializzazione, diventando al contempo un modello di riferimento per altre tecnologie.

Leggi anche Smart home: uno studio dimostra che le case connesse fanno bene al portafogli e all’ambiente

Nove tecnologie edilizie pilota

Ecco le 9 soluzioni pilota testate fino all’autunno, che spaziano dai sistemi di deumidificazione, all’impiego dei veicoli elettrici quale fonte di energia

  1. Additivo che aumenta il trasferimento di calore, Endo Enterprises/Pace49 (Bellingham, Washington) – Un additivo idronico che punta a migliorare le proprietà di trasferimento del calore dell’acqua per ridurre il consumo di energia nei sistemi HVAC a circuito chiuso
  2. Ricarica bidirezionale di veicoli elettrici (Bidirectional EV Charging) , Fermata Energy (Charlottesville, Virginia) – Questa tecnologia applicata alle auto punta a trasformare i veicoli elettrici in risorse di accumulo di energia, caricando i veicoli elettrici durante le ore non di punta e restituendo energia alla rete durante le ore di punta, aumentando la resilienza e riducendo il costo di proprietà del veicolo elettrico.
  3. Building Energy Management Systems AI+AER, The Building People (Leesburg, Virginia) – Un pacchetto di software di controllo progettato per ridurre il consumo di energia, i costi e le emissioni migliorando al contempo il comfort. Fornisce un controllo in tempo reale per ridurre le emissioni in base alle fonti di energia impiegate.
  4. Pompa di calore a base di CO2, Dalrada (Escondido, California) – si tratta di una pompa di calore senza combustione che mira ad aumentare l’efficienza di riscaldamento e raffreddamento catturando e riutilizzando l’energia termica. Utilizzando l’anidride carbonica come refrigerante, questa pompa di calore potrebbe di funzionare a temperature comprese tra -5,5°C e 121°C.
  5. Sistema informativo per la gestione dell’energia, BAS, Sidewalk Labs (New York, New York) – La tecnologia funziona come un sistema di automazione degli edifici a basso costo (Building Automation System) dotato di una varietà di sensori per raggiungere mercati trascurati dai tradizionali sistemi si controllo.
  6. Gestione della carica dei veicoli elettrici, WeaveGrid (San Francisco, California) – La soluzione propone di integrare la telematica dei veicoli, con i segnali delle utenze per ottimizzare la ricarica in base all’uso del veicolo, alle tariffe richieste e al contenuto di carbonio della potenza erogata.
  7. High Efficiency Dehumidification System (HEDS) Sistema di deumidificazione ad alta efficienza, Conservant (Laguna Hills, Californnia) – HEDS semplifica il design dei sistemi di deumidificazione HVAC, migliorando anche l’efficienza dell’impianto di refrigerazione/caldaia. Il sistema si collega al circuito dell’acqua refrigerata per rimuovere l’umidità e allo stesso tempo utilizzare calore di bassa qualità per diventare energia di riscaldamento.
  8. Non-Metalized Window Film, 3M (St. Paul, Minnesota) -Questa pellicola per vetri non metallizzata punta ad aumentare le prestazioni termiche della finestra con una maggiore durata e una riflettività ridotta senza interferenze del segnale cellulare. La pellicola esterna sarà in grado di bloccare la trasmissione del calore, rendendola un’opzione efficiente anche su vetro rivestito o colorato.
  9. Tracciamento solare fotovoltaico, Rocking Solar (Monroe, Ohio) – Un inseguitore solare monoasse che propone di aumentare la produzione di energia solare fotovoltaica sul tetto commerciale adattando una collaudata tecnologia di tracciamento delle utenze con un nuovo design del bilanciere a basso profilo che riduce l’attrito, le dimensioni del motore e il costo dell’inseguimento solare.
Articolo precedenteL’importanza del commercio di idrogeno per un futuro a 0 emissioni
Articolo successivoL’impatto ambientale delle industrie estrattive? 5mila mld di euro ogni anno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui