Luce vs cambiamento climatico, i 10 vincitori regionali dei Velux Awards 2022

Al concorso internazionale Velux Awards 2022 hanno partecipato 577 proposte di preogetto provenienti da 211 Paesi. I vincitori hanno saputo unire innovazione tecnologica ad uno sguardo critico sul futuro della “luce” in architettura

velux Awards 2022
Europa orientale e Medio Oriente: TIP – Time Indica Protection  – credits: VELUX daylightandarchitecture

n occasione del World Architecture Festival di novembre saranno annunciati i 2 vincitori mondiali

(Rinnovabili.it) – Sono stati annunciati i vincitori dei Velux Awards 2022, il concorso che invita le scuole di architettura di tutto il mondo, a proporre idee suggestive sul tema della luce negli edifici del prossimo futuro.

Oltre 577 progetti presentati, provenienti da 211 scuole di architettura di tutto il mondo, ma solo 10 vincitori regionali.

È bello vedere una risposta così fantastica alla concorrenza, da così tante scuole di architettura in tutto il mondo. Il nostro obiettivo con questo concorso è riunire insegnanti e studenti sul tema della luce diurna, ed è gratificante vedere tanti approcci belli, innovativi e responsabili al tema ‘La luce di domani’”, ha affermato Tina Christensen, direttrice dell’International VELUX Premio.

Leggi anche Arriva dal MIT il primo sistema per la stampa 3D del vetro a basse temperature

Il dettaglio che più ha colpito la giuria dei Velux Awards 2022 è l’elevata immaginazione e aspirazione contenuta nei progetti orientati al futuro. I temi chiave della sostenibilità ambientale, sociale, culturale e politica, hanno tracciato un filo conduttore tra tutte le proposte. Un elemento di importanza cruciale considerando che sono queste, le future generazioni che dovranno confrontarsi con il cambiamento climatico, progettando edifici ecofriendly, ma anche resilienti al mutare delle condizioni atmosferiche. Un altro aspetto indagato dai progetti e ben visto dalla giuria del concorso è la sostenibilità, ma dal punto di vita sociale. L’architettura e l’edilizia non devono essere un elemento di disuguaglianza, ma al contrario, fornire soluzioni adatte ad ogni condizione sociale. E l’importanza della luce naturale come risorsa dei progetti è determinante. Soprattutto perchè ci stiamo avviando verso una sempre più crescente densità urbana, che obbligherà i progettisti a reinventare il classico concetto di superficie vetrata.

velux-Awards-2022
Europa occidentale, progetto Spotlight Tree – VELUX daylightandarchitecture

“In sostanza, quello che cercavamo erano progetti che mettessero in primo piano la luce del giorno e affrontassero direttamente il tema, Luce di domani. Ci doveva essere una visione, ma anche il supporto tecnico di quella visione e una spiegazione concisa dell’idea. I vincitori regionali selezionati sono stati bravi in ​​tutte e tre queste aree. E posso parlare per l’intera giuria quando dico che siamo tutti molto entusiasti di vedere gli studenti presentare il loro lavoro a Lisbona, la comunicazione verbale della loro idea”, afferma John Ronan, presidente della giuria.

I 10 progetti vincitori

Agli studenti vincitori di ciascuna categoria regionale è andato un premio in denaro del valore di 1000€. Potranno inoltre partecipare al World Architecture Festival che si terrà a novembre in Portogallo, durante il quale verranno eletti i due vincitori mondiali per le categorie premiate: Daylight in Buildings e Daylight Investigations.

Categoria Daylight in Buildings

Africa, progetto: Aqua Mart -credits VELUX daylightandarchitecture

Africa, progetto: Aqua Mart (Greenside Design Centre, College of Design, Sud Africa) – Un sistema di sterilizzazione dell’acqua unito ad un elemento di ombreggiamento urbano.

America, progetto 24HOUR DAYLIGHT: Un padiglione che ricollega la città con la luce (Universidad central del Ecuador).

Asia e Oceania, progetto: Lighting up, Neighborhood Hop (Università Jiaotong di Pechino, Cina). La luce vista come elemento di sicurezza urbana.

Europa orientale e Medio Oriente: TIP – Time Indica Protection (Politechnika Poznańska, Polonia). Un sistema di schermature solari che impiega la fibra di vetro per ombreggiare.

Europa occidentale, progetto Spotlight Tree: sistema di autoregolazione in ambiente desertico (The University of Sheffield, UK). Alberi solari per combattere la desertificazione e la siccità.

Vincitori della categoria Daylight Investigations

velux-Awards-2022
Europa Occidentale: Solar Hymnal- credits VELUX daylightandarchitecture

Africa, Limitless Daylighting (University of Rwanda – School of Architecture & Built Environment).

America: Martian Light (University of Miami)

Asia & Oceania: Under the Three Gorges Project  (Southwest Jiaotong University)

Europa orientale e Medio Oriente: Flight (University of Art, Tehran)

Europa Occidentale: Solar Hymnal (Metropolia University of Applied Sciences, Finlandia)

Scopri tutti i progetti qui.

Articolo precedentePiano UE sul gas: “Riducete subito i consumi” industriali e civili
Articolo successivoRinnovabili, i costi di generazione? Competitivi anche durante la crisi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui