Samsung e Q Cells lanciano la propria versione di “Zero Energy Home”

Le due società hanno concordato di combinare le loro piattaforme hardware e software per sviluppare case intelligenti a energia zero

Zero Energy Home
EHS di Samsung. Credits: Samsung

(Rinnovabili.it) – Autoproduzione energetica, accumulo e gestione efficiente dei consumi. Questi gli aspetti chiave di “Zero Energy Home”, concept e al tempo stesso obiettivo della nuova partnership tra Q Cells e Samsung Electronics. Il produttore tedesco di celle fotovoltaiche e la multinazionale sudcoreana dell’elettronica hanno deciso di unire le forze nel campo delle soluzioni per l’energia domestica. Nel dettaglio, i partner combineranno le loro piattaforme hardware e software per sviluppare case intelligenti a energia zero.

Cosa significa nella pratica? A spiegarlo è la stessa Samsung in nota stampa.  “Zero Energy Home si riferisce alla riduzione delle emissioni di CO2 utilizzando in modo efficiente l’energia quotidiana”; sia tramite tecnologie “attive” che “passive”. Attive come l’autoproduzione elettrica attraverso i moduli fotovoltaici e il sistema di stoccaggio di Q Cells; passive come l’efficienza energetica garantita dall’EHS (Eco Heating System) di Samsung, in grado gestire in modo efficiente per la climatizzazione e la produzione di acqua calda per uso sanitario

Leggi anche Municipio di Stühlinger, il più grande edificio a energia zero d’Europa

EHS è un sistema “All-in-One” che si avvale di un’efficientissima tecnologia a pompa di calore per il riscaldamento invernale delle abitazioni mantenendone la temperatura a livello ottimale per tutto l’anno con costi di esercizio decisamente contenuti sia in raffrescamento che in riscaldamento. 

 Fotovoltaico, batterie e pompe di calore dialogheranno fra loro grazie alla connessione di altri due strumenti: SmartThings, applicazione Samsung per controllare apparati elettronici e elettrodomestici intelligenti dallo smartphone, e Q.ONNECT, applicazione mobile che fornisce una visibilità completa delle prestazioni del sistema fv.

Leggi anche Fotovoltaico con accumulo, così la potenza diventa più affidabile

L’obiettivo di Zero Energy Home sono i mercati occidentali, come spiega Jae-seung Lee, a capo del Home Appliance Business di Samsung Electronics. “Entreremo nel mercato dell’energia domestica negli Stati Uniti e in Europa attraverso la cooperazione con Hanwha Q CELLS. Quando le soluzioni saranno combinate, ci aspettiamo una grande sinergia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui