Arriva il chip solare che dura un’eternità

La società israeliana Sol Chip trovato il modo per realizzare una batteria con carica infinita. Come? Integrando la tecnologia fotovoltaica con quella dei microchip

Arriva il chip solare che dura un’eternità(Rinnovabili.it) – E’ un progetto ambizioso quello sviluppato dai ricercatori della società israeliana Sol Chip: realizzare una batteria dalla carica perenne. L’azienda ha messo a punto il primo chip solare al mondo capace di auto-ricaricarsi e dare energia in modalità wireless ad altri dispositivi elettronici portatili.

Lo speciale prototipo, che è in grado di sfruttare la luce del sole anche in condizioni di scarsa illuminazione, è il risultato di un mix ingegneristico che ha fatto sposare la tecnologia delle celle solari con quella dei microchip. “Intendiamo offrire la tecnologia mancante in grado di migliorare la vita delle batterie o in molti casi eliminare la necessità di pile come fonte di alimentazione in applicazioni a bassa potenza”, afferma il CEO e fondatore di Sol Chip, Shani Keysar. “L’idea di partenza è che i chip hanno bisogno di energia, quindi perché non darla loro direttamente?” aggiunge Keysar.

 

La “Sol Chip Energy Harvester”, questo il nome del dispositivo è cella fotovoltaica unica di circa 4 mW di potenza che produce sei livelli di tensione selezionabili: 0,75 volt, 1,5 volt, 2,25 volt, 3 volt, 4,5 volt, 9 volt. Ogni tensione eroga una corrente diversa. Come primo passo, l’azienda ha lavorato per adattare questi chip solari all’interno dei sensori che vengono utilizzati in agricoltura. Sol Chip sta già collaborando con Netafim, una società israeliana specializzata in tecnologia d’irrigazione a goccia, per sostituire le batterie sui loro gocciolatori con il chip solare.