Energia dal calore umano: Lumen è la torcia senza batterie

Da giovane ingegnere arriva sul mercato la torcia elettrica che si alimenta con il calore corporeo. Dotata di un piccolo condensatore, riesce a stoccare l’energia che non impiega nell’immediato

Energia dal calore umano: Lumen è la torcia senza batterie

 

(Rinnovabili.it) – Dopo aver aperto alle braccia a manovelle e piccole celle solari, le torce elettriche fanno un salto direttamente nel futuro. Un futuro in cui per far luce in una stanza buia basterà solamente il calore delle proprie mani. A rendere ciò possibile potrebbe essere Rost, giovane ingegnere e inventore di Lumen, la torcia elettrica che si alimenta con il calore corporeo. L’idea non è certo una novità: da tempo i ricercatori stanno sperimentando generatori termoelettrici indossabili per prolungare la durata delle batterie nei piccoli dispositivi elettronici; la stessa trovata della luce portatile alimentata dal calore umano è stata presentata addirittura da studenti di liceo. Questa però, Rost ne è sicuro, è la prima volta che un dispositivo del genere ha possibilità di raggiungere il mercato di massa. Il progetto è stato caricato sul sito di crowdfunding kickstarter e in soli 26 giorni la campagna ha raccolto già oltre 30mila dollari.

 

COME FUNZIONA LUMEN?

Lumen si basa su un principio relativamente, quello dei generatori termoelettrici. Questi sfruttano l’effetto Seebeck, secondo cui, in un circuito costituito da conduttori metallici o semiconduttori, una differenza di temperatura genera elettricità. In questo caso la differenza di temperatura è quella esistente tra il corpo umano (circa 36,5° C) e quella dell’ambiente naturale. Lumen è progettata per produrre circa 15 mA ad una tensione di 3 V, sufficiente per alimentare un LED con emissione di luce di 3000 mCd. L’energia in eccesso viene memorizzata in un condensatore interno. Il corpo della torcia è in alluminio lavorato o titanio, e pesa a seconda del materiale tra i 35 g e i 45 g. Questi metalli sono non solo durevoli, ma raddoppiano la capacità come dissipatori di calore per contribuire a rendere il lavoro del generatore termoelettrico più efficiente. Inoltre è possibile ordinare Lumen con una minuscola fiala trizio e fosforo incorporata per trovare anche al buio la torcia: questa combinazione – usata anche per gli orologi – assicura una radioluminescenza per oltre un decennio.

 

https://youtu.be/tR4j7OwY8jY

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui