La Madonna dei Pellegrini di Caravaggio si illumina di luce nuova: tra conservazione ed efficienza

Nuovo lighting concept per il dipinto di Caravaggio, La Madonna dei Pellegrini e per la Cappella Cavalletti che lo ospita grazie al progetto sponsorizzato dall’azienda tedesca Mawa Design del gruppo Proled

madonna-dei-pellegrini
credits foto: Agnese di Vico

Il progetto di illuminazione si è svolto in collaborazione con MS Restauri

(Rinnovabili.it) – E’ stato ultimato il 12 settembre, il nuovo progetto di illuminazione del meraviglioso Caravaggio, la Madonna dei Pellegrini. Collocato nella Cappella Cavalletti presso la Chiesa S.Agostino a Roma, il famoso dipinto si è illuminato a nuovo grazie all’attento intervento sponsorizzato dall’azienda tedesca Mawa Design del Gruppo Proled.

La stretta collaborazione con MS Restauri, impegnato nella manutenzione ordinaria dell’opera, ha permesso di illuminare l’opera e la cappella che lo accoglie secondo un suggestivo ed attento progetto a porte aperte.

Il nuovo lighting concept immaginato da Mawa per la Madonna dei Pellegrini è riuscito ad esaltare il dipinto, preservandone le delicate superfici e rispettando completamente l’architettura.

Per questo progetto di impareggiabile interesse culturale ed artistico, abbiamo proposto la famiglia Wittenberg, i nostri proiettori LED a lente intercambiabile, gestiti tramite Bluetooth per trovare il perfetto equilibrio dei livelli di illuminamento” dichiara Raffaella Spizzichino, Country Manager di Proled Group in Italia.

Per l’illuminazione della parte bassa è stato usato un apparecchio a tre testine wi4-ab-3e-hb, in una versione speciale con base custom e combinazione di temperature di colore calda-fredda-calda.

Osservando il dipinto si nota inoltre come i pellegrini siano illuminati da una luce tiepida, come se provenisse da una candela, enfatizzata da una temperatura di colore della luce 3000K. La Vergine invece, con il suo manto blu, viene illuminata dal faretto centrale con temperatura 4000K.

Un apparecchio Parkett di Mawa, con testine dimmerabili autonomamente e temperatura di colore bianco molto caldo 2700K, è posizionato sul parapetto del coro, luogo ideale per illuminare la parte alta senza abbagliare gli osservatori.

Il progetto di lighting che guarda anche al risparmio energetico

Da non sottovalutare l’attenzione dedicata al risparmio energetico. L’intero sistema di illuminazione della Madonna dei Pellegrini consuma meno di 200W, garantendo un considerevole risparmio in termini di kWh. Il concept di lighting non teme nemmeno il passare del tempo. I faretti della famiglia Wittenberg di Mawa sono progettati per resistere negli anni, con la possibilità di essere aggiornati alla versione LED successiva, quando esisteranno chip più efficienti. Questo consente di conservare il corpo in alluminio e ridurre tempistiche e sprechi.

Ringrazio la Soprintendenza di Roma e MS Restauri, per avermi dato l’opportunità di giocare la mia prima partita in Campions League, illuminare un Caravaggio è un’opportunità irripetibile. Ringrazio anche Mawa Design, per aver creduto in questo progetto ed aver accettato di sponsorizzare il nuovo Lighting Concept”, continua Raffaella Spizzichino.

Articolo precedenteStellantis investe nello sviluppo di un’attività sostenibile in Italia
Articolo successivoPotenziamento impianti biogas e biomassa, quando non servono permessi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui