Fotovoltaico e telemedicina contro il digital divide

Presentato a Johannesburg il progetto Digital Village di Samsung, iniziativa per migliorare le aspettative di vita e l’autosufficienza delle comunità remote dell’Africa

Samsung-Internet-Schools-Solar-Panels

 

(Rinnovabili.it) – Utilizzare l’energia solare e il web per promuovere la sanità, l’istruzione e l’indipendenza economica nelle comunità rurali. Questo l’idea che sta alla base del Digital Village di Samsung, progetto di sviluppo lanciato in questi giorni in Sud Africa e da esportare entro la fine dell’anno anche in Etiopia e Gabon. L’iniziativa mira ad integrare nelle comunità africane i servizi necessari a migliorare la qualità della vita aumentando nel contempo le possibilità di condurre una vita economicamente indipendente. Ambasciatori e dignitari di alto rango provenienti da Uganda, Zambia, Nigeria e altri otto paesi africani hanno partecipato all’evento di lancio a Johannesburg, visitando il primo villaggio digitale realizzato.

Il Digital Village è composto da certo un numero di elementi chiave che funzionano come parti differenti di un unico organismo.

  • Un Centro di Tele-medicina dotato di strutture per video conferenze con ospedali e centri d assistenza  che offrano una consulenza nella diagnosi   supporto nella diagnosi e nella prescrizione delle cure. Il Centro, completamente autonomo dal punto di vista energetico grazie alla tecnologia solare, dispone anche di un database e di server d’accesso per la gestione dei dati dei pazienti.

 

  • L’Health Center, un centro sanitario su ruote  in grado di fornire servizi medici ai residenti del villaggio digitale e nelle zone limitrofe. E dotato di strumenti per il trattamento di malattie a carico di occhi, apparato uditivo e denti, così di macchinari per l’analisi del sangue e la diagnosi in loco.

 

  • L’Internet School, una struttura in grado di generare l’energia necessaria attraverso le celle fotovoltaiche installate sul suo tetto. L’elettricità così prodotta è destinata ad alimentare un ampio touch screen usato dall’insegnante, i netbook utilizzati dagli studenti durante i corsi multimediali e assicurare l’accesso a internet.

 

  • Le Lanterne Solari, dispositivi di illuminazione a LED in grado di ricaricarsi con la luce del giorno e fornire un’illuminazione efficiente per oltre dieci anni prima di essere sostituiti.

 

  • Un Generatore Solare costituito da moduli fotovoltaici e sistemi di stoccaggio che fornisce energia elettrica alle case del Digital Village, scuole, ospedali, uffici comunali..

 

“Lavoreremo insieme con i governi e le organizzazioni internazionali al fine di garantire che il potenziale di questi villaggi digitali sia pienamente realizzato”, ha spiegato Hong SungYong, capo della Samsung Electronics sede Africa in occasione del lancio del progetto. “Daremo un’opportunità per un’istruzione migliore, un maggiore accesso alle cure mediche e una migliore autosufficienza economica per le persone di questi villaggi”.

InfographicDigitalVillage4