Arriva dagli Usa il LED più sottile al mondo

Il diodo realizzato dall’Università di Washington impiega semiconduttori flessibili e bidimensionali che rendono possibile produrre applicazioni elettroniche molto più piccole

Arriva dagli Usa il LED più sottile al mondo

 

(Rinnovabili.it) – La maggior parte dell’elettronica moderna, dalla TV a schermo piatto agli smartphone usa oggi piccoli diodi emettitori di luce, o LED. Questi LED sono basati su semiconduttori che emettono luce grazie al movimento degli elettroni, e poiché l’esigenza dell’elettronica moderna è che i dispositivi diventino sempre più piccoli e più veloci, sta aumentando di pari passo la domanda di semiconduttori altrettanto piccoli ed efficienti. A dare una mano in tal senso alla tecnologia è l’Università di Washington i cui ricercatori sono riusciti a realizzare il LED più sottile al mondo. Il diodo in questione impiega semiconduttori flessibili e bidimensionali che rendono  possibile produrre facilmente applicazioni molto più piccole.

 

“Siamo in grado di rendere il LED spesso soli tre atomi ma ancora meccanicamente resistente. Tali elementi, sottili e pieghevoli, sono fondamentali per i futuri dispositivi elettronici portatili”, ha spiegato Xu Xiaodong  dell’ateneo americano. Xu insieme al collega Jason Ross spiegano sull’ultimo numero di Nature Nanotechnology come il loro LED sia realizzato grazie a lastre piane di un semiconduttore molecolare noto come tungsteno diselenide. Oltre alle applicazioni negli emettitori di luce, questa tecnologia potrebbe aprire le porte ad un nuovo modi di utilizzare la luce, ad esempio sostituendola agli elettroni in movimento all’interno dei chip e diminuendo in tal modo perdite di calore e di energia. “Una soluzione promettente è quella di sostituire l’interconnessione elettrica con quella ottica, mantenendo così una larghezza di banda elevata, ma consumando meno energia”, ha commentato Xu. “Il nostro lavoro permette di rendere i dispositivi altamente integrati e a basso consumo energetico in settori quali l’illuminazione, la comunicazione ottica”.