Accordo Elettricità Futura-FIRE per la promozione dell’efficienza e della generazione distribuita

Boffa: “L’efficienza energetica e le fonti rinnovabili sono i motori della transizione in atto”. Re Rebaudengo: “Temi su cui sarà importante lavorare insieme a FIRE”.

Elettricità Futura

Si è appena concluso il webinar “Politiche di supporto alla transizione energetica” organizzato da Elettricità Futura e FIRE. Durante l’incontro di oggi a cui hanno partecipato Mauro Mallone del MiSE e Alessandro Carettoni del MATTM, le due Associazioni hanno fatto il punto sulle politiche necessarie a rilanciare lo sviluppo delle rinnovabili e firmato un accordo di collaborazione per la promozione dell’efficienza energetica e della generazione distribuita. 

Leggi anche Rapporto GSE: tutti i numeri delle rinnovabili italiane

Commenta Agostino Re Rebaudengo, Presidente di Elettricità Futura: “La realizzazione entro il 2026 del Next Generation EU richiede fin da subito un’attenta pianificazione di politiche di supporto e la selezione dei progetti green. L’accordo di oggi consolida l’impegno delle due Associazioni nel riuscire a contribuire al raggiungimento del Green Deal e alla ripresa economica del nostro Paese. Serve certamente una rapida semplificazione del sistema autorizzativo per garantire lo sviluppo degli impianti rinnovabili e il mantenimento di quelli esistenti. Per quanto riguarda l’efficienza energetica il Superbonus rappresenta una prima proposta – auspichiamo efficace – in ambito residenziale che riteniamo debba avere un arco temporale di almeno 3 anni. Sarà inoltre necessario introdurre altre misure non in ultima la revisione e semplificazione delle regole sui Certificati Bianchi. Temi su cui sarà importante lavorare insieme a FIRE”.

Leggi anche Al via gli incentivi per autoconsumo e comunità rinnovabili

Come spiegato da Cesare Boffa, Presidente FIRE: “L’efficienza energetica e le fonti rinnovabili sono i motori della transizione in atto. Per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione che la comunità internazionale si prefigge e che sono molto stringenti, occorrono, anche nel nostro Paese, efficaci azioni di promozione e sviluppo da parte degli attori più qualificati e credibili, possibilmente in sinergia tra di loro. L’accordo, che viene oggi rinnovato, tra FIRE, che si occupa da sempre di efficienza energetica ed Elettricità Futura, che rappresenta e tutela le aziende che operano nel settore della energia elettrica in Italia, costituisce al riguardo uno strumento di particolare efficacia e sono certo che continuerà a generare risultati concreti e rilevanti”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui