Alstom Italia certificata per impegno verso responsabilità sociale d’impresa

Italia, Regno Unito, Irlanda, Australia sono i Paesi in cui Alstom ha ottenuto la certificazione AFNOR

alstom
Credits: Alstom

Alstom in Italia è stata certificata e riconosciuta per la sua eccellenza in tema di sostenibilità e responsabilità sociale d’impresa attraverso la certificazione AFNOR CSR. Questo riconoscimento viene attribuito anche ad Alstom Regno Unito, Irlanda, Australia e segue quello ottenuto dalle sedi francesi nel 2019. Aumenta così il numero totale di sedi certificate da AFNOR a dimostrazione dell’impegno di Alstom verso la responsabilità sociale.

In qualità di produttore di soluzioni di mobilità sostenibile, l’impegno di Alstom verso la CSR trova piena espressione nella sua cultura aziendale. Il recente piano strategico “Alstom in Motion” conferma ulteriormente il ruolo della Società quale leader globale di sostenibilità e inclusività.

Leggi anche Nuova batteria per Sion, l’auto elettrica solare di Sono Motors

Alstom Italia, oltre al recente contratto per la fornitura dei primi treni ecologici a idrogeno in Italia, che accelera la transizione verso una mobilità sempre più sostenibile, contribuisce anche a promuovere le politiche di responsabilità sociale attraverso un programma di volontariato aziendale.  La Società offre ai dipendenti la possibilità di dedicare 5 ore al mese (regolarmente retribuite dall’azienda) partecipando ai “Social Teams” e dando un valido supporto alle attività previste dal programma. Il numero delle iniziative promosse dai Social Team negli ultimi anni sono state oltre 40 in diversi ambiti: dalla sostenibilità ambientale, all’inclusione lavorativa, fino al supporto a famiglie con bambini che vivono situazioni di difficoltà. Nell’ultimo anno le persone che hanno partecipato al progetto sono state 33 con oltre 1.980 ore dedicate al progetto.

“Il progetto Corporate Volonteering Programme conferma l’impegno delle persone Alstom nel sostenere in prima linea progetti di responsabilità sociale. L’iniziativa contribuisce a motivare il personale, rafforzandone il senso di appartenenza e valorizzandone competenze. Inoltre, abbiamo notato come queste attività consolidino il legame dipendente e azienda in una condivisione di valori solidali. Al centro del volontariato Alstom ci sono proprio le comunità locali e la realizzazione di iniziative volte a creare un impatto sociale positivo nei territori in cui il Gruppo opera” ha dichiarato Chiara Marchisio, CSR Coordinator di Alstom in Italia

Il marchio AFNOR CSR è gestito dall’Associazione francese Association Française de Normalisation (AFNOR). È definito dalla norma ISO 26000 e fornisce una guida per valutare l’impegno di un’organizzazione verso la sostenibilità e le sue azioni utili a tradurre i principi in azioni efficaci. Inoltre, il marchio, valuta anche il livello di integrazione di questo standard nella strategia e nella gestione dell’organizzazione e definisce il livello di maturità. Il livello quattro è la valutazione più alta possibile. 

Leggi anche Il treno a idrogeno di Alstom supera i test olandesi

“Siamo orgogliosi di essere riconosciuti a livello locale per i nostri sforzi in materia di CSR. Gli approcci di successo alla sostenibilità e alla CSR hanno un impatto maggiore quando vanno oltre gli impegni assunti a livello aziendale e sono accettati dai dipendenti a livello locale” ha dichiarato Cecile Texier, Vicepresidente CSR e sostenibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui