Amazon diventa il più grande acquirente aziendale di energia rinnovabile

Amazon raggiunge 10 gigawatt di capacità di energia rinnovabile e porta avanti così il suo impegno per decarbonizzare le sue attività e raggiungere zero emissioni nette di CO2 entro il 2040

amazon

Amazon ha annunciato oggi 14 nuovi progetti di energia rinnovabile negli Stati Uniti, in Canada, in Finlandia e in Spagna per portare avanti il suo ambizioso obiettivo di alimentare il 100% delle attività con energia rinnovabile entro il 2025 – cinque anni prima rispetto all’obiettivo iniziale del 2030. I nuovi progetti portano il totale degli investimenti di Amazon nelle energie rinnovabili a 10 gigawatt (GW) di capacità di produzione di energia elettrica, sufficiente ad alimentare 2,5 milioni di abitazioni negli Stati Uniti. Amazon è ora il più grande acquirente aziendale di energia rinnovabile negli Stati Uniti e nel mondo.  

I nuovi progetti solari ed eolici su scala industriale forniranno energia rinnovabile per gli uffici e i centri logistici di Amazon, oltre che i data center di Amazon Web Services (AWS) che supportano milioni di clienti in tutto il mondo. Inoltre, questi progetti aiuteranno Amazon a rispettare il suo impegno di produrre una quantità di energia rinnovabile equivalente all’elettricità utilizzata dai dispositivi Echo acquistati dai clienti. In aggiunta a ciò, questi nuovi progetti promuovono centinaia di posti di lavoro e portano centinaia di milioni di dollari di investimenti nelle comunità locali.

Leggi anche Bezos, il re di Amazon, investe nella fusione nucleare

“Stiamo spingendo molto per rispondere agli obiettivi fissati con il Climate Pledge – il nostro impegno a raggiungere zero emissioni nette di CO2 entro il 2040, 10 anni prima dell’accordo di Parigi”, ha dichiarato Jeff Bezos, fondatore e CEO di Amazon. “I nostri investimenti nell’energia eolica e solare negli Stati Uniti e in tutto il mondo mandano un segnale che intende sottolineare come investire in tecnologie verdi sia la cosa giusta da fare per il pianeta e per i cittadini – così come per il successo a lungo termine delle aziende di qualunque dimensione, operanti in tutti i settori, ovunque”.  

Amazon dispone ora di un totale di 232 progetti di energia rinnovabile a livello globale, compresi 85 progetti eolici e solari su scala industriale e 147 tetti fotovoltaici su siti e negozi in tutto il mondo. I 14 nuovi progetti eolici e solari negli Stati Uniti, Canada, Finlandia e Spagna prevedono: 

  • Nuovi progetti negli Stati Uniti: gli 11 progetti negli Stati Uniti annunciati oggi includono i primi progetti fotovoltaici di Amazon in Arkansas, Mississippi e Pennsylvania, e ulteriori progetti in Illinois, Kentucky, Indiana e Ohio. In totale, Amazon ha reso possibile ottenere più di 6 GW di energia rinnovabile negli Stati Uniti attraverso 54 progetti.
  • Il più grande progetto di energia rinnovabile di Amazon in Canada: il secondo progetto di energia rinnovabile di Amazon in Alberta è un parco fotovoltaico da 375 megawatt (MW), che è anche il più grande del paese. Quando sarà in funzione nel 2022, il parco solare porterà la capacità di Amazon in Canada a più di 1 milione di megawattora (MWh), sufficiente per alimentare 100.000 abitazioni canadesi.
  • Il primo progetto di energia rinnovabile di Amazon in Finlandia: il primo progetto di Amazon in Finlandia è un parco eolico di 52 MW situato vicino alla costa occidentale del paese. Il progetto dovrebbe iniziare a produrre energia nel 2022.
  • Ulteriori investimenti in Spagna: il quinto progetto solare di Amazon in Spagna genererà 152 MW quando inizierà a fornire energia alla rete nel 2023, portando la capacità totale nel paese a più di 520 MW.

Per vedere i progetti di energia rinnovabile di Amazon nel mondo, visita la nostra mappa interattiva. 

“L’impegno di Amazon per l’energia pulita è molto lodevole, ed è il tipo di investimento che abbiamo bisogno di vedere più spesso per soddisfare le esigenze più urgenti dal punto di vista energetico e climatico”, ha dichiarato Abigail Ross Hopper, presidente e CEO della Solar Energy Industries Association (SEIA). “Sta diventando sempre più chiaro che le aziende come Amazon vedono il solare e altre risorse rinnovabili come la strada da seguire per soddisfare le loro esigenze energetiche e di business, e siamo pronti a sostenere Amazon e altre aziende di tutte le dimensioni nelle loro decisioni per la transizione verso l’energia solare”.

Leggi anche PPA aziendali, nuovo record nella compravendita dell’energia pulita

“Un nuovo livello di impegno in tutto il settore privato è necessario per accelerare la decarbonizzazione e la transizione energetica. Il ruolo di leadership che Amazon ha dimostrato investendo e adottando energie rinnovabili in tutto il mondo apre la strada a nuove innovazioni e alla capacità di scalare al ritmo necessario per affrontare le minacce reali poste dal cambiamento climatico al pianeta, alle persone e alle imprese”, ha detto Miranda Ballentine, CEO di Renewable Energy Buyers Alliance (REBA).

“Con una potenza impressionante di 10 gigawatt di capacità di energia rinnovabile all’attivo, e un percorso definito per raggiungere il suo obiettivo del 100% di energia rinnovabile cinque anni prima del previsto, Amazon continua a fare passi avanti importanti quando si tratta di dimostrare un ruolo di leadership in materia di energia pulita”, ha affermato Gregory Wetstone, presidente e CEO dell’American Council on Renewable Energy (ACORE). “I progetti rinnovabili che l’azienda ha annunciato oggi forniranno alle comunità posti di lavoro ben pagati e l’energia accessibile e senza inquinamento di cui abbiamo bisogno per combattere la crisi climatica”. 

Amazon e Global Optimism hanno co-fondato il Climate Pledge nel 2019, un impegno a raggiungere l’accordo di Parigi con 10 anni di anticipo e ad essere a zero emissioni nette di CO2 entro il 2040. Il Climate Pledge ha ora 108 firmatari, tra cui IBM, Unilever, Verizon, Microsoft, Visa, Siemens, PepsiCo e Best Buy. Per raggiungere il suo obiettivo, Amazon continuerà a ridurre le emissioni in tutte le sue operazioni stabilendo un percorso per alimentare le sue attività con il 100% di energia rinnovabile, cinque anni prima dell’obiettivo originale dell’azienda del 2030; realizzando la sua visione Shipment Zero per rendere tutte le spedizioni a zero emissioni, con il 50% di spedizioni a zero emissioni già entro il 2030; acquistando 100.000 veicoli elettrici per le consegne, il più grande ordine di sempre di veicoli di consegna elettrici; e investendo 2 miliardi di dollari nello sviluppo di servizi e soluzioni per un’economia a zero emissioni attraverso il Climate Pledge Fund. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui