Che cos’è un connettore in fibra ottica e come funziona

Esistono diversi tipi di connettori, la cui utilità varia a seconda dell’applicazione. Hanno tutti vantaggi, svantaggi, prestazioni e caratteristiche differenti

connettori fibra ottica

I connettori fibra ottica o connettori ottici vengono utilizzati per allineare e accoppiare le fibre ottiche in modo che la luce possa essere trasmessa. Questi elementi si trovano all’estremità di un cavo in fibra ottica e consentono una rapida connessione e disconnessione della fibra. Ogni connettore deve essere accuratamente allineato con la fibra di vetro in modo che la luce emessa dal cavo ottico sia interrotta il meno possibile. 

È importante scegliere i connettori giusti: essi hanno un impatto diretto sull’affidabilità e sulle prestazioni della trasmissione ottica.

Esistono diversi tipi di connettori, la cui utilità varia a seconda dell’applicazione. Hanno tutti vantaggi, svantaggi, prestazioni e caratteristiche differenti, ma hanno in comune i seguenti tre componenti fondamentali: la ghiera, il corpo del connettore e il dispositivo di accoppiamento.

  • Ghiera: rappresenta il meccanismo di allineamento delle fibre;
  • Corpo connettore: attaccato alla guaina, trattiene la ghiera e rinforza le componenti dei cavi in ​​fibra ottica;
  • Dispositivo di accoppiamento: è una parte del corpo del connettore che consente di mantenere in posizione il connettore quando quest’ultimo è collegato ad un altro dispositivo.

Le principali caratteristiche dei connettori in fibra ottica

Per garantire l’affidabilità delle reti in fibra ottica, è importante considerare due valori per quanto riguarda le connessioni in fibra: perdita di inserzione e perdita di riflessione. Per essere sicuri della corretta scelta del connettore bisogna considerare queste caratteristiche principali.

Una bassa perdita di inserzione: la perdita o attenuazione di inserzione rappresenta un indebolimento del segnale che risulta dall’inserimento di un componente, qui il connettore, all’interno di una fibra ottica. Rappresenta la differenza di potenza prima e dopo l’inserimento. Più basso è questo valore, migliore è la qualità del collegamento in fibra. Si raccomanda che questo valore non superi 0,5 dB.

Una perdita di ritorno elevata: la perdita di ritorno o riflessione è caratterizzata dalla velocità della luce riflessa da una discontinuità in un collegamento in fibra ottica. Maggiore è questo valore, minore è la perdita di inserzione.

Alta affidabilità: le condizioni ambientali sono più o meno difficili a seconda di dove è installato il connettore. Infatti, durante le applicazioni esterne, i connettori possono essere posizionati sottoterra o all’esterno delle pareti. È quindi necessario che il connettore abbia una buona affidabilità che gli consenta di resistere all’ambiente ostile garantendo al contempo una trasmissione ottica di buona qualità.

Facilità di installazione e utilizzo: la durata dei connettori significa che possono essere inseriti solitamente più di 1000 volte. Pertanto, la facilità di installazione rappresenta un reale vantaggio nel tempo per l’utente.

I connettori ottici più utilizzati

Esistono oltre un centinaio di tipi di connettori, ma solo una minoranza di essi viene utilizzata frequentemente. I connettori possono essere monomodali o multimodali a seconda del mezzo di trasmissione. I più utilizzati sono 4: SC – LC – FC – ST.

I diversi tipi di connettori in fibra ottica

Connettore SC: il connettore SC (Subscriber Connector) o connettore quadrato ha una ghiera del diametro di 2,5 mm e funziona a scatto (accoppiamento push-pull). Con un profilo quadrato, offre densità di connessione più elevate negli strumenti e nei pannelli di permutazione. Il suo basso costo e la facilità d’uso lo rendono un connettore molto popolare sul mercato.

Connettore LC: il connettore LC (Lucent Connector) ha un diametro della ghiera due volte più piccolo di quello dei connettori SC. Include le stesse proprietà del connettore SC ma è più piccolo. Può quindi essere utilizzato in luoghi di più difficile accesso.

Connettore FC: il connettore FC (Ferrule Connector) viene utilizzato per cavi in ​​fibra ottica a modalità singola. Questo connettore con ghiera da 2,5 mm ha una punta in ceramica ad alta pressione. Tende a essere sostituito da connettori SC e LC a causa della perdita di vibrazioni e di inserzione.

Connettore ST: il connettore ST (Straight Tip) viene utilizzato per cavi in ​​fibra ottica multimodali. Include una ghiera da 2,5 mm, ha una punta in ceramica e ha un sistema di bloccaggio a baionetta che impedisce un serraggio eccessivo del connettore che potrebbe danneggiare la fibra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui