Primi compattatori elettrici per l’igiene urbana in Italia

Renault Trucks Italia e Gorent S.p.A, azienda leader nel noleggio di veicoli per servizi di igiene urbana, hanno siglato un importante accordo per l’acquisto del primo veicolo industriale elettrico in Italia: Renault Trucks D Wide Z.E., dotato di compattatore per la raccolta dei rifiuti

compattatori elettrici
Foto di Stuart Flynn da Pixabay

L’azienda fiorentina Gorent S.p.A ha avviato una partnership con Renault Trucks Italia e ha acquistato un veicolo della gamma elettrica Renault Trucks: si tratta del D Wide Z.E. (Zero Emission), 100% elettrico, allestito con compattatore e destinato alla raccolta dei rifiuti urbani.
Questa collaborazione segna l’inizio di una “rivoluzione green” del Paese verso la mobilità elettrica pesante, per ridurre le emissioni inquinanti e migliorare la qualità dell’ambiente nelle città italiane. La riduzione delle emissioni inquinanti (CO2, NOx, ecc.) è una priorità dei nostri giorni e molte città stanno infatti adottando normative ambientali sempre più restrittive.

Gorent S.p.A è pronta per intervenire nell’ambito del trasporto rifiuti con una flotta elettrica che impatta sul territorio in modo sostenibile, facendo la differenza per la salute delle persone. Il compattatore di rifiuti elettrico lavora anche nelle parti più sensibili della città, andando ad eliminare la problematica delle emissioni.

Leggi anche Energia elettrica dai rifiuti, la nuova fuel cell del progetto W2G

L’azienda ha un modello di business che si basa sull’economia circolare e sul rendere concreto il valore del rispetto per l’ambiente attraverso scelte pragmatiche. Anticipando il mercato, Gorent si è infatti “armata” per combattere le polveri sottili e le emissioni di CO2 non solo introducendo i camion pesanti elettrici, che restano la punta di diamante del suo business model, ma anche attraverso l’investimento progressivo in veicoli alimentati con carburanti ecosostenibili.

Da anni il Gruppo Gorent esercita un ruolo strategico nella transizione energetica, studiando possibili fonti di energia alternative. Una progettualità che sfocia nel cosiddetto “Villaggio della Sostenibilità”, ovvero un centro per lo sviluppo dell’economia circolare che avrà un’area di 25 mila metri quadrati a Firenze sud (nel comune di Bagno a Ripoli), dotato anche una stazione di ricarica elettrica e dove si produrrà energia da fotovoltaico, da biometano e dal riciclaggio delle plastiche residue, a impatto zero.

Il focus operativo di Gorent resta dunque la città, per la tutela della salute dei cittadini.

Renault Trucks è costantemente impegnata nella ricerca di soluzioni alternative al diesel che siano efficaci e, allo stesso tempo, sostenibili. Da sempre pioniera dell’elettrico, nel 2008 la casa costruttrice francese mise a punto il primo camion elettrico e nel 2010 avvenne la prima vendita. I veicoli elettrici sono al centro della strategia di Renault Trucks, che ha la chiara ambizione di diventare leader in questo settore.

Ascolta la nuova puntata del Podcast di Rinnovabili.it

La casa costruttrice francese, infatti, punta a una penetrazione di vendita dei veicoli elettrici ad un livello del 10% dei volumi totali nel 2025, del 35% nel 2030, con l’ambizione complessiva di essere al 100% senza combustibili fossili a livello di flotta in esercizio nel 2050.

Si tratta di un obiettivo obbligatorio per raggiungere l’accordo di Parigi per il quale Renault Trucks si è impegnata.

Per facilitare la transizione energetica degli autotrasportatori, Renault Trucks è ora al fianco dei clienti con la gamma di veicoli Z.E. (Zero Emission), 100% elettrici su misura, con PTT da 3,1 T a 26 T e autonomia fino a 400 km:

  • Master Z.E.: il veicolo commerciale versatile e ideale per operare nelle zone a traffico limitato. Fino a 120 km di autonomia.
  • D Z.E.: la soluzione elettrica per la distribuzione urbana, con un’autonomia fino a 400 km.
  • D Wide Z.E.: la soluzione ideale per la raccolta dei rifiuti urbani, fino a 11 tonnellate di carico utile.

I veicoli elettrici Renault Trucks sono fabbricati a Blainville-sur-Orne (Normandia, Francia), in stabilimenti certificati ISO 14001.

I clienti possono contare sulla qualità, sui tempi di consegna garantiti e su un’efficiente assistenza post-vendita, grazie a una Rete estremamente capillare presente su tutto il territorio nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui