Con la medaglia di platino di EcoVadis, Zordan entra nella top 1% delle aziende certificate al mondo

L’azienda punto di riferimento per i brand del lusso nella realizzazione di spazi retail attraenti e sostenibili riconferma il proprio impegno verso la sostenibilità, raggiungendo un nuovo livello dello standard EcoVadis, tra i principali per la valutazione della Responsabilità Sociale d’Impresa.

Zordan

Per il terzo anno consecutivo, l’attenzione e l’impegno di Zordan alle tematiche di sostenibilità ambientale e sociale e al benessere di collaboratori e clienti ottengono il riconoscimento da parte di EcoVadis, uno dei principali Provider Universali di valutazione di
sostenibilità. Aggiudicandosi la medaglia di platino, Zordan entra a far parte dell’1% di aziende a livello mondiale a vantare questa certificazione. 
Questo premio attesta un costante miglioramento da parte di Zordan, che nel 2020 e nel 2021 aveva conseguito rispettivamente la medaglia d’argento e quella d’oro.

EcoVadis è il più grande fornitore al mondo di valutazioni di sostenibilità aziendale, con una rete globale di oltre 100.000 aziende valutate e provenienti da 175 Paesi. Tra i criteri di analisi, EcoVadis considera, ad esempio, l’impatto ambientale, la manodopera e i diritti umani, l’etica e l’approvvigionamento sostenibile: la medaglia di platino viene assegnata alle aziende le cui prestazioni rientrano nell’1% migliore del proprio settore.

“Il percorso che abbiamo intrapreso verso un modello di business sostenibile ci impegna a considerare gli interessi dei clienti, delle persone, dei fornitori, della comunità e dell’ambiente in tutte le decisioni strategiche e operative dell’azienda”, ha affermato Alfredo ZordanDirettore Commerciale dell’azienda. “Il fatto che questo impegno venga di volta in volta riconosciuto ci rende particolarmente orgogliosi e ci permette di migliorare sia la nostra reputazione agli occhi dei nostri clienti sia i servizi di consulenza e operatività che offriamo in ottica di sostenibilità.”

Oltre a guidare i propri clienti verso la diminuzione dell’impatto dei loro negozi sul cambiamento climatico – dal 2021 è in grado di misurare le emissioni di CO2 prodotte per la realizzazione dei propri arredi – la cultura aziendale e il modello di business di Zordan si basano su principi di sostenibilità sia dal punto di vista ambientale sia da quello umanistico e sociale. Certificandosi B Corp nel 2016 e trasformandosi nello stesso anno in Società Benefit, l’azienda è diventata la prima nello shopfitting ad impegnarsi a generare un impatto positivo su tutti gli stakeholder dell’impresa, incluso il nostro pianeta.

Articolo precedenteCOP27 di Sharm: accordo storico su loss & damage, ma balbetta su tutto il resto
Articolo successivoMercato elettrico in Italia, luci e ombre di un settore in cambiamento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui