Germania: 14 Coradia iLint inizieranno il servizio sulla prima tratta 100% a idrogeno

Alstom dà il proprio contributo alla rete ferroviaria più green del mondo. Treni a zero emissioni di CO2 in servizio dopo soli 4 anni dai primi periodi di prova

Coradia iLint
Credits: Alstom

Alstom, azienda leader a livello internazionale nel campo della mobilità intelligente e sostenibile, è orgogliosa di annunciare che il primo treno a idrogeno al mondo, il Coradia iLint, ha oggi raggiunto un altro traguardo storico a Bremervörde, in Bassa Sassonia,
Germania. D’ora in poi verrà infatti utilizzato per il trasporto passeggeri sulla prima tratta al mondo al 100% a idrogeno. Questo treno regionale, a bassa rumorosità, emette soltanto vapore e acqua condensata.

I 14 veicoli con propulsione a celle a combustibile appartengono alla Landesnahverkehrsgesellschaft Niedersachsen (LNVG), che si è occupata di cercare alternative ai treni diesel fin dal 2012 fornendo così l’impulso decisivo per lo sviluppo dei treni in Germania.
Altri partner del progetto per questo debutto internazionale sono l’azienda ferroviaria e dei trasporti Eisenbahnen und Verkehrsbetriebe Elbe-Weser GmbH (evb) e la Linde, azienda di gas e di engineering.

“La mobilità a emissioni zero è uno degli obiettivi principali a garanzia di un futuro sostenibile e Alstom punta a diventare leader mondiale nei sistemi a propulsione alternativa per veicoli ferroviari. Il Coradia iLint, il primo treno a idrogeno al mondo, testimonia il nostro preciso impegno per una mobilità green abbinata a una tecnologia all’avanguardia. Siamo molto orgogliosi di poter includere questa tecnologia nel funzionamento di serie come parte di un’anteprima mondiale in collaborazione con i nostri straordinari partner.” ha affermato Henri Poupart-Lafarge, CEO e presidente del Consiglio di amministrazione di Alstom.

Sulla tratta tra Cuxhaven, Bremerhaven, Bremervörde e Buxtehude, 14 treni regionali Alstom a idrogeno verranno resi operativi da evb per conto di LNVG e andranno gradualmente a sostituire 15 treni diesel. Verranno riforniti quotidianamente e h24 dalla stazione di rifornimento d’idrogeno di Linde. Grazie a un’autonomia di 1000 km, le diverse unità Alstom del modello Coradia iLint a emissioni zero possono operare tutto il giorno con un solo serbatoio d’idrogeno sulla rete evb.

Nel settembre 2018 è stata effettuata, con successo, una prova di quasi due anni con due treni pre-serie. Nonostante numerosi progetti di elettrificazione in diversi Paesi, una parte significativa della rete ferroviaria europea è destinata a rimanere non elettrificata ancora molto a lungo. In diversi Paesi, il numero di treni diesel in circolazione è ancora elevato, in Germania ad esempio si contano più di 4000 vetture.

Alstom ha siglato attualmente quattro contratti per treni regionali alimentati a celle a combustibile a idrogeno. Due di essi in Germania: il primo per 14 treni Coradia iLint nella regione della Bassa Sassonia e il secondo per 27 treni Coradia iLint nell’area metropolitana di Francoforte. Il terzo contratto coinvolge invece l’Italia, per la quale Alstom sta fabbricando 6 treni a idrogeno Coradia Stream da utilizzare nella regione Lombardia, con l’opzione di ulteriori 8 veicoli, mentre il quarto è di matrice francese e prevede 12 treni a idrogeno Coradia Polyvalent condivisi tra quattro diverse regioni del Paese. Inoltre il Coradia iLint è stato testato con successo in Austria, nei Paesi Bassi, in Polonia e Svezia, solo per citarne alcuni.

Articolo precedenteRicostruzione post Sisma del 2016: negli ultimi 2 anni aperti 10mila cantieri di edilizia privata
Articolo successivoProdurre mobili e componenti edilizi grazie al legno stampato in 3D a deformazione controllata

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui