Crisi idrica, Edison prosegue i rilasci d’acqua dagli invasi della Valtellina

Edison comunica di star proseguendo su base volontaria, in coordinamento con gli altri operatori energetici, i rilasci d’acqua

Giornata mondiale dell'acqua
via Pixabay

A fronte del grave stato di siccità che continua a interessare la regione, Edison comunica di star proseguendo su base volontaria, in coordinamento con gli altri operatori energetici, i rilasci d’acqua a valle degli invasi della Valtellina, avviati lo scorso 16 giugno. La decisione è stata presa di concerto con la Regione Lombardia, al fine di supportare l’uso irriguo e il mantenimento del livello del lago di Como.

A causa dei limitati accumuli nevosi e a una riduzione delle precipitazioni di circa il 60% nel primo semestre dell’anno, le produzioni idroelettriche registrano una contrazione delle produzioni di oltre il 50% rispetto alle medie storiche. Pur con le difficoltà che sta affrontando il comparto idroelettrico, in questo frangente Edison ha scelto di rimodulare temporaneamente la programmazione della produzione di energia elettrica, confermando il suo impegno di operatore responsabile, attento alle istanze dei territori e alla salvaguardia delle comunità locali.

leggi anche Ok allo stato di emergenza per la siccità per 5 regioni

Articolo precedenteAlette di cemento a tutta altezza per l’ultima torre di Foster per la National Bank of Kuwait
Articolo successivoStress test climatico della Bce, le banche sottovalutano sistematicamente il rischio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui