DL Taglia prezzi, CIB: “Bene emendamento su biogas agricolo”

Gattoni: “Il provvedimento dimostra l’attenzione del Parlamento per la produzione di energia elettrica da biogas”

cib
Piero Gattoni, presidente CIB

Il CIB – Consorzio Italiano Biogas esprime soddisfazione per l’approvazione da parte delle Commissioni Finanze e Industria del Senato dell’emendamento al Dl Taglia Prezzi che introduce importanti novità per lo sviluppo del settore del biogas agricolo, misure che gli operatori del settore chiedono da tempo.

In particolare, è stata introdotta la norma che favorisce la produzione elettrica da biogas permettendo agli impianti agricoli esistenti di incrementare la propria capacità produttiva e immettere così sul mercato le quote aggiuntive di energia rinnovabile. La misura permetterà al settore agricolo di fare la propria parte per calmierare il caro prezzi energia.

“Accogliamo con favore le misure approvate oggi che segnano un nuovo passo per lo sviluppo e la produzione del biogas agricolo e dimostrano il ruolo fondamentale che può svolgere il settore primario per fronteggiare la crisi energetica – dichiara il Presidente del CIB, Piero Gattoni -. Oltre alle importanti misure in favore dell’utilizzo del digestato, il passaggio parlamentare ha introdotto misure che permetteranno alle aziende agricole di ampliare la produzione di energia elettrica rinnovabile, contribuendo così a raggiungere gli obiettivi di sicurezza e indipendenza energetica che l’Esecutivo si è posto senza derogare nel percorso di decarbonizzazione intrapreso dal nostro Paese. Auspichiamo una rapida approvazione definitiva del decreto in entrambi i rami del Parlamento”. – continua Gattoni.

Infine, sollecita il Presidente del CIB: “Il provvedimento dimostra l’attenzione del Parlamento per la produzione di energia elettrica da biogas, ora è più che mai necessaria una rapida emanazione del Decreto Fer2, una misura attesa dal settore da diversi anni, che potrà valorizzare le infrastrutture produttive esistenti che non potranno riconvertire a biometano”.

Articolo precedenteI terreni agricoli d’Europa sono il più grande serbatoio di microplastiche del mondo
Articolo successivoVienna, il primo negozio IKEA car-free che ridefinisce la città ecologica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui