E.ON e alpitronic sostengono la mobilità elettrica: 2.000 stazioni in più e nuove soluzioni di ricarica ultraveloce entro il 2024

Nell’ambito di una partnership strategica, le due aziende stanno portando avanti l’espansione delle infrastrutture di ricarica e il passaggio ai veicoli elettrici in tutta Europa

Colonnine di ricarica rapida

2.000 di queste stazioni di ricarica ultraveloce entro la fine del 2024

  • – La cooperazione contribuisce in modo significativo allo sviluppo dell’infrastruttura di ricarica ultraveloce per autovetture e veicoli commerciali pesanti in Europa
  • – Potenza fino a 400 kW per soluzioni di ricarica orientata al futuro destinate ai clienti commerciali e alle aree pubbliche
  • – Avviato il progetto per la ricarica in megawatt per i camion elettrici: i primi siti pilota saranno realizzati entro il 2024

Una solida infrastruttura di ricarica è fondamentale per il successo della mobilità elettrificata. Ecco perché E.ON sta investendo in migliaia di nuovi punti di ricarica ultraveloci su tutto il territorio europeo nei prossimi anni. Per installare 2.000 di queste stazioni di ricarica entro la fine del 2024, l’azienda energetica si è associata al produttore leader di stazioni di ricarica alpitronic. Nell’ambito di una partnership strategica, le due aziende stanno portando avanti l’espansione delle infrastrutture di ricarica e il passaggio ai veicoli elettrici in tutta Europa.

Patrick Lammers, E.ON Management Board Member, responsabile del Business Customer Solutions: “L’elettromobilità è un fattore chiave per far progredire la transizione energetica e ridurre le emissioni di CO2. Per garantire che un numero ancora maggiore di persone passi alla guida elettrica in futuro, le soluzioni di ricarica devono funzionare nel modo più rapido e comodo possibile. In E.ON siamo quindi determinati a supportare l’espansione dell’infrastruttura in tutta Europa e a promuovere tecnologie nuove e innovative per la ricarica intelligente”.

Philipp Senoner, CEO e co-fondatore di alpitronic: “Il costante scambio con i nostri partner lungo la catena del valore dell’infrastruttura di ricarica è essenziale per offrire soluzioni orientate al cliente. In alpitronic, questo ci permette di fornire stazioni di ricarica affidabili e orientate al futuro, aumentando così l’accettazione della mobilità elettrica.

Il mercato della mobilità elettrica continua a crescere rapidamente. Entro il 2030 si prevede che in Germania saranno immatricolati almeno 15 milioni di veicoli elettrici. Il conseguente aumento della domanda di energia richiede l’espansione e la gestione efficiente dell’infrastruttura di ricarica. Le 2.000 nuove stazioni di ricarica rapida andranno a integrare la rete di ricarica esistente di E.ON e dei propri clienti business. I clienti di E.ON Drive possono già ricaricare comodamente le loro auto elettriche presso i circa 160.000 punti di ricarica pubblici in Germania e in altri Paesi europei. Entro il 2026, E.ON prevede di installare un totale di circa 5.000 nuovi punti di ricarica rapida.

Articolo precedenteDecessi per ondate di calore: in Europa sono già quasi 10.000
Articolo successivo500 corse gratuite per i migliori parcheggiatori romani di monopattini elettrici

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui