E.ON investirà 27mld di euro nella transizione energetica

22 miliardi di euro per l’espansione delle reti energetiche e 5 miliardi di euro per l’espansione del business delle soluzioni per i clienti

e.on

E.ON investirà 27 miliardi di euro nella transizione energetica da qui al 2026. Di questi, 22 miliardi di euro saranno dedicati all’espansione delle reti energetiche, la parte rimanente all’espansione del business delle soluzioni per i clienti

E.ON prevede di aumentare significativamente il ritmo di crescita delle sue attività e del processo di digitalizzazione. Con la strategia di crescita fino al 2026, presentata oggi in un Capital Markets Day virtuale, E.ON promette continui aumenti degli utili operativi e del dividendo, che sarà più grande di quanto previsto in precedenza. Per la prima volta, il gruppo ha anche esteso il suo orizzonte temporale di previsione da tre a cinque anni.

Leggi anche Rinnovabili e aree idonee, quali prerogative alle Regioni?

E.ON, inoltre, intende concentrarsi sulla crescita così come nella digitalizzazione, con 2 miliardi di euro di investimenti dedicato a quest’ultimo segmento. Tutto in un attraente quadro finanziario completamente allineato alla sostenibilità. Il business della fornitura di soluzioni di infrastrutture energetiche rispettose del clima crescerà dal 9 al 12% all’anno

“La decarbonizzazione delle economie europee pone l’industria energetica alle soglie di un decennio chiave di crescita. Circa 50 milioni di clienti in Europa e la più grande rete di distribuzione del continente – che è la spina dorsale di questa transizione – posizionano E.ON in modo eccellente per cogliere questa opportunità. Oggi possiamo quindi formulare una previsione a lungo termine per E.ON, caratterizzata da una crescita continua e redditizia“, ha affermato Leonhard Birnbaum, CEO di E.ON.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui